Tremestieri, un uomo e 4 donne tentano di rubare una barca: dalle urla del proprietario all’arresto

Tremestieri, un uomo e 4 donne tentano di rubare una barca: dalle urla del proprietario all’arresto

MESSINA – Sono cinque le persone arrestate all’alba di ieri a Messina, esattamente in località Tremestieri, dai poliziotti delle Volanti poiché ritenute responsabili del reato di furto aggravato in concorso.

L’obiettivo della banda di ladri – un uomo con numerosi precedenti penali e quattro donne – era una barca della lunghezza di 3,5 metri che due dei cinque erano già riusciti a disancorare dal muro di pietra a cui era assicurata con una grossa catena.


In procinto di allontanarsi con il natante via mare, gli stessi sono stati sorpresi dalle urla del proprietario e sono quindi scappati, inzaccherati e con gli abiti bagnati, raggiungendo gli altri tre complici a bordo di un’auto con il ruolo di vedetta e pronti a intervenire.

La fuga dei cinque è stata velocemente bloccata dall’intervento dei poliziotti delle Volanti che hanno proceduto all’identificazione dei soggetti e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, al trasferimento nella caserma Calipari in attesa del giudizio di convalida e rito direttissimo.