Tragedia nelle acque siciliane, ritrovato il corpo del sottufficiale Aurelio Visalli: “Riposa in pace, eroe”

Tragedia nelle acque siciliane, ritrovato il corpo del sottufficiale Aurelio Visalli: “Riposa in pace, eroe”

MILAZZO – Trovato il cadavere del sottufficiale della Guardia Costiera Aurelio Visalli, 40 anni, scomparso ieri dopo aver soccorso due giovani in mare.


Sotto choc l’intera città di Milazzo (in provincia di Messina), che aveva sperato fino alla fine in un miracolo nonostante i forti venti e il maltempo delle ultime ore. Il 40enne lascia la moglie e due figli piccoli.


Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il sottufficiale sarebbe stato inghiottito dalle onde dopo essersi tuffato per salvare due giovani, minorenni, dal mare agitato. Un’azione eroica che, però, si è conclusa in tragedia.

Le instancabili ricerche, sospese in serata e riprese questa mattina, si sono concluse con il ritrovamento del corpo, purtroppo senza vita, di Aurelio Visalli intorno alle ore 8. A perlustrare il litorale 2 motovedette, una nave e un aereo della Guardia Costiera insieme a 3 altri velivoli rispettivamente di Frontex, the European Border and Coast Guard Agency, Marina Militare, Aeronautica Militare.

Tanti i messaggi di cordoglio sui social. “Riposa in pace, eroe”, si legge in molti di questi.