Minacce, offese e umiliazioni alla moglie, pregiudicato 41enne finisce agli arresti domiciliari

Minacce, offese e umiliazioni alla moglie, pregiudicato 41enne finisce agli arresti domiciliari

MESSINA – I poliziotti delle Volanti hanno eseguito l’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal giudice per le indagini preliminari al Tribunale di Messina, nei confronti di un messinese di 41 anni, pregiudicato, resosi responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia.

La moglie, in particolare, è stata vittima di vessazioni fisiche e morali, con insulti offensivi e minacce anche di morte, persino in presenza dei figli minori.


Le ripetute umiliazioni, ingiurie, percosse e minacce, scatenate per futili motivi, hanno costretto la donna a vivere in un grave stato di ansia e di paura per l’incolumità propria e per quella dei figli.

L’efficace lavoro d’indagine, svolto dai poliziotti delle Volanti della Questura di Messina, ha permesso di delineare le condotte delittuose dell’uomo e di emettere la predetta misura.

Immagine di repertorio