Manca il medico di base, cittadini imbufaliti. Il sindaco scrive alla Regione: “Tutelate diritto alla salute”

Manca il medico di base, cittadini imbufaliti. Il sindaco scrive alla Regione: “Tutelate diritto alla salute”

SANTA MARINA SALINA – Sono numerosi i disagi che gli abitanti di Santa Marina di Salina, nelle isole Eolie, stanno patendo a causa della chiusura dell’ambulatorio del medico di base scattata lo scorso primo gennaio. I cittadini sono quindi scesi in strada per protestare, occupando l’ingresso dell’ambulatorio per chiedere il ripristino del servizio.

Abbiamo deciso di costituirci come comitato spontaneo per il diritto alla salute in quanto l’ambulatorio del medico di base è chiuso“, scrive in una nota il comitato, rappresentato da Valentina Miraglia, Marzia Beninati, Stefania Simaschi e Mariagiulia Romagnolo.


Riteniamo grave e inammissibile il disservizio in una comunità già disagiata e fortemente provata dalla pandemia. La mancanza del medico di base ci priva infatti di un nostro diritto fondamentale mettendo a rischio la nostra stessa vita“.

Il sindaco di Santa Marina, Domenico Arabia, ha già inviato una nota alla Procura di Barcellona Pozzo di Gotto, alla Prefettura, all’Asp di Messina, al presidente della Regione Nello Musumeci e all’assessore regionale alla salute Ruggero Razza.

Nell’interpretare l’enorme senso di disagio e di frustrazione dei propri concittadini, al fine di scongiurare episodi volti al turbamento dell’ordine pubblico e di prevenire altre manifestazioni di protesta da parte di questa comunità ormai giunta all’esasperazione sarò costretto ad attivare forme incisive di protesta, al fine di vedere ripristinato il diritto alla salute della comunità da parte delle istituzioni competenti sempre più distanti dai bisogni della gente“, scrive il sindaco.

Immagine di repertorio