I controlli dentro casa e la scoperta: pusher apre l’armadio e consegna la droga nascosta dentro

I controlli dentro casa e la scoperta: pusher apre l’armadio e consegna la droga nascosta dentro

MESSINA – Nel primo pomeriggio di martedì, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Messina Centro hanno arrestato, in flagranza di reato, G.C. 24enne messinese, ritenuto responsabile del reato di detenzione illecita di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.


Da alcuni giorni, i militari dell’Arma tenevano sotto controllo i movimenti del giovane, insospettiti da un eccessivo ed ingiustificato via vai di persone, nei pressi della sua abitazione sita nel villaggio Faro Superiore.

Pertanto, è stata effettuata una perquisizione nell’appartamento, sito all’interno di un complesso condominiale, nell’ambito della quale i carabinieri lo hanno sorpreso in possesso di un contenitore in vetro al cui interno vi erano circa 240 grammi di marijuana, inoltre i militari hanno trovato un bilancino funzionante e la somma complessiva di 100 euro in banconote di piccolo taglio.


Un’ulteriore confezione in cellophane contenente 13 grammi circa della medesima sostanza è stata spontaneamente consegnata dal 24enne, che l’ha prelevata da un armadio della sua camera da letto.

Il giovane, ritenuto responsabile del reato di detenzione illecita di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, è stato arrestato e la sostanza stupefacente rinvenuta, il denaro ed il bilancino sono stati sequestrati. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, su disposizione della Procura della Repubblica di Messina, è stato sottoposto agli arresti domiciliari. Ieri mattina è comparso dinanzi al Giudice del Tribunale di Messina che ha convalidato l’arresto dei carabinieri e ha disposto nei confronti del giovane la misura cautelare degli arresti domiciliari.