Controlli straordinari nell’isola di Vulcano: 4 persone denunciate e 2 segnalate come assuntori di droga

Controlli straordinari nell’isola di Vulcano: 4 persone denunciate e 2 segnalate come assuntori di droga

MESSINA – Nel corso dell’ultimo weekend, nell’ambito del piano dei servizi straordinari estivi, i carabinieri della compagnia di Milazzo (Messina) hanno svolto un servizio di controllo del territorio nell’isola di Vulcano, finalizzato alla prevenzione e al contrasto dell’illegalità diffusa, nonché al controllo della circolazione stradale.

Durante il servizio, i carabinieri della locale Stazione, unitamente alla Squadra Motociclisti della compagnia di Milazzo, sono intervenuti in via Porto Levante, a seguito della segnalazione di una lite tra due uomini.


Giunti sul posto, i militari dell’Arma hanno fermato un 31enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine, sottoponendolo a un controllo di polizia all’esito del quale è stato trovato in possesso di un coltello tipo da macellaio. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’uomo, durante un litigio, scaturito per futili motivi, aveva aggredito un 28enne del luogo colpendolo con un pugno al volto e poi minacciandolo di morte con lo stesso coltello ritrovato dai carabinieri.

Pertanto, l’arma è stata sequestrata e l’uomo è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, poiché ritenuto responsabile di lesioni personali, minaccia aggravata e porto abusivo di armi oppure oggetti atti a offendere.

Nel corso dei servizi i carabinieri hanno anche proceduto, segnalandoli alla competente autorità giudiziaria, nei confronti di:

  • un 18enne, per rifiuto dell’accertamento tossicologico, poiché, controllato alla guida di un motociclo, avendo il sospetto che potesse trovarsi sotto l’effetto di stupefacenti, ha rifiutato di sottoporsi alle previste analisi;
  • un 49enne, per maltrattamento di animali, poiché, durante un controllo alla circolazione stradale, sul proprio veicolo è stato trovato un piccolo suino sofferente. L’animale è stato scoperto all’interno di un angusto sacco in nylon, chiuso con un cavo metallico, in condizioni di evidente sofferenza dovuta alla carente areazione. Il suino è stato pertanto sequestrato e affidato in custodia giudiziale a un allevatore del posto;
  • un 42enne, per furto aggravato, poiché, sottoposto a controllo, è stato trovato in possesso di un telefono cellulare che da accertamenti risultava rubato poco prima a una cuoca in un ristorante dell’Isola.

Inoltre, durante il servizio che ha consentito di controllare più di 40 auto e 68 persone, con la contestazione di 11 sanzioni al Codice della Strada, i militari dell’Arma hanno posto sotto sequestro amministrativo un bus privato, utilizzato come navetta, per mancata copertura assicurativa e posto sotto fermo amministrativo un motociclo per circolazione senza l’uso del casco protettivo.

Infine, due persone sono state segnalate alla Prefettura di Messina quali assuntori di stupefacenti, poiché trovate in possesso di modiche quantità di marijuana, detenute per uso personale. La droga è stata sequestrata e inviata al Reparto Investigazioni Scientifiche Carabinieri per le analisi di laboratorio.