“Aiuto, mi sta picchiando!”, donna aggredita dal figlio chiede aiuto ai carabinieri: 59enne finisce in carcere

“Aiuto, mi sta picchiando!”, donna aggredita dal figlio chiede aiuto ai carabinieri: 59enne finisce in carcere

TORTORICI – I carabinieri sono intervenuti nel centro oricense a seguito di una richiesta di intervento da parte di una donna che ha segnalato di essere stata aggredita dal figlio 59enne. Appena giunti sul posto i militari dell’arma hanno bloccato l’uomo ancora nell’abitazione, in evidente stato di alterazione psicofisica.

Nella circostanza la donna ha riferito di essere stata minacciata e aggredita fisicamente dal figlio che, pertanto, è stato accompagnato negli uffici della Stazione dei carabinieri per accertamenti, mentre la vittima, soccorsa da personale sanitario del locale PTE, è stata sottoposta a cure sanitarie per diverse escoriazioni e un forte stato d’ansia.


La specifica attività di indagine svolta dai carabinieri, sotto la guida del Sostituto Procuratore di turno della Procura della Repubblica di Patti, ha permesso di accertare che l’uomo aveva compiuto, in tempi diversi, comportamenti minacciosi e vessatori nei confronti della madre ingenerando forti timori per la sua incolumità.

Pertanto è stato arrestato, in flagranza di reato, per maltrattamenti contro familiari conviventi e, dopo gli accertamenti di rito, è stato portato nella Casa Circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto in attesa dell’udienza di convalida al Tribunale di Patti.

Il procedimento si trova in fase preliminare e per l’indagato vale il principio di non colpevolezza sino alla sentenza definitiva, ai sensi dell’art. 27 della Costituzione.