Green Pass sullo Stretto, il Tribunale autorizza il no-vax Fabio Messina a traghettare. De Luca: “Blocco tutto”

Green Pass sullo Stretto, il Tribunale autorizza il no-vax Fabio Messina a traghettare. De Luca: “Blocco tutto”

MESSINA –Se non cambiano la legge blocchiamo lo Stretto di Messina! Il Tribunale di Reggio Calabria ordina alla società di trasporto dello Stretto di far imbarcare Fabio Messina senza il Green Pass!“.

Lo ha scritto, in un post pubblicato sulla propria pagina Facebook, il sindaco di Messina Cateno De Luca in merito alla vicenda del cittadino no-vax di Terrasini costretto a vivere in macchina poiché, in assenza del Green Pass, non ha la possibilità di attraversare lo Stretto di Messina e fare rientro in Sicilia.


Lo stesso primo cittadino peloritano era apparso stamattina in collegamento su Canale 5 nel corso della trasmissione “Mattino 5” per denunciare quanto avvenuto e annunciare le sue intenzioni “bellicose”.

Nelle scorse ore, intanto, è arrivata la svolta positiva, con il Tribunale reggino ha reso noto che l’uomo può regolarmente fare ritorno in Sicilia se munito di “esito di un test antigenico attestante la sua attuale negatività al virus con espressa esenzione dall’esibizione della certificazione verde” e con l’obbligo di tenere una mascherina FFP2.

La novità è stata immediatamente colta dal sindaco messinese che, attraverso una diretta Facebook pubblicata nel pomeriggio, ha  annunciato di aver inviato alcune note indirizzate al presidente del Consiglio Mario Draghi e al ministro della Salute Roberto Speranza per “modificare la normativa” attualmente in vigore.

Lo Stato, secondo De Luca, deve concedere “una fase transitoria per potersi adeguare a quelle che sono le richieste della nuova normativa“, quindi “consentire di tenere presente la specificità del pendolarismo dello Stretto di Messina“.

In attesa di risposta, De Luca prenderà parte domenica 16 gennaio alle ore 10 alla manifestazione di protesta che mira a bloccare lo Stretto di Messina.

Immagine di repertorio