Coronavirus, a Messina slitta al 28 febbraio il termine ultimo per la scadenza del pagamento Tari

Coronavirus, a Messina slitta al 28 febbraio il termine ultimo per la scadenza del pagamento Tari

MESSINA – L’amministrazione comunale del capoluogo peloritano, nell’ambito del programma delle misure di sostegno all’emergenza Covid-19 a favore delle famiglie e delle imprese locali, ha prorogato al 28 febbraio prossimo la scadenza relativa alla Tari.

A comunicarlo è lo stesso Comune di Messina attraverso una nota ufficiale. È stato inoltre stabilito che “il pagamento non sarà soggetto all’applicazione di sanzioni e interessi“.


L’amministrazione messinese, riguardo l’esenzione del saldo Tari per l’anno 2020 alle imprese, rimanda all’avviso pubblicato il 21 dicembre scorso sul sito istituzionale del Comune alla sezione “informazioni”.

In tal senso, la proroga della scadenza per l’inoltro delle domande è stata posticipata di 45 giorni e le stesse dovranno pervenire online entro il 24 febbraio all’indirizzo: https://pmicard.comune.messina.it.

Immagine di repertorio