Tragedia al cimitero, cade in una buca durante i funerali della moglie e muore: inutili i soccorsi

Tragedia al cimitero, cade in una buca durante i funerali della moglie e muore: inutili i soccorsi

Tragedia singolare quella accaduta in Messico, precisamente a Guadalajara, all’interno del Panteòn de Mezquitàn, il principale cimitero della città messicana. Sembrerebbe che un uomo di 60 anni sarebbe morto durante i funerali della moglie.


Tanto assurda, quanto triste la dinamica di quanto accaduto. Il signore, infatti, mentre era in corso la celebrazione, sarebbe caduto in una buca profonda, scavata presumibilmente per ospitare un’altra sepoltura, e sarebbe morto. Questo evento accresce la triste fama del cimitero.

Il luogo di sepoltura, infatti, è diventato tristemente famoso durante la prima ondata della pandemia, in quanto utilizzato per la costruzione immediata di circa 700 tombe per i morti da Coronavirus. L’aria di morte e tristezza che aleggia particolarmente al Panteòn de Mezquitàn, continua ad arricchirsi di vittime con storie e dinamiche struggenti alle spalle.


Secondo le ricostruzioni delle autorità locali, il 60enne non avrebbe visto i cartelli che segnalavano la presenza della buca. Questa, inoltre, sarebbe stata coperta con dei pannelli che avrebbero ceduto al passaggio dell’uomo. Sarebbe stata aperta un’indagine.

Inutili i soccorsi, seppure immediati, di parenti e personale medico. A seguito dell’impatto con il suolo, il signore avrebbe riportato seri danni cerebrali. Quando il 60enne è stato recuperato dalla buca, sembrerebbe che fosse già privo di sensi.

Immagine di repertorio