Frode fiscale nel commercio di carburanti, sequestro per 55 milioni

Frode fiscale nel commercio di carburanti, sequestro per 55 milioni

PISTOIA (ITALPRESS) – Sequestro finalizzato alla confisca di beni mobili, immobili, quote societarie e disponibilita' finanziarie per oltre 55 milioni di euro. L'importo corrisponde all'evasione fiscale realizzata da un gruppo di persone ritenute responsabili di dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture per operazioni inesistenti, omesso versamento di I.V.A., sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte, riciclaggio e autoriciclaggio. Le persone indagate operavano nel settore della vendita all'ingrosso e al dettaglio di carburanti, con sede nella provincia di Pistoia. La frode e' stata realizzata mediante l'utilizzo di societa' “cartiere” amministrate da prestanomi.
In particolare, sono stati sequestrati i beni mobili e immobili e relativi conti correnti di 17 persone coinvolte nella maxi frode fiscale, residenti in Toscana, Campania, Emilia Romagna, Puglia, Lazio e Lombardia. Sedici sono gli immobili sequestrati – tra cui una villa con piscina in Provincia di Pistoia ed una casa in Costa Smeralda -, 5 distributori di carburante e un deposito di oli minerali. Sequestrati anche 18 orologi di particolare pregio per un valore complessivo di 400 mila euro, acquistati con i proventi frutto dell'evasione fiscale accertata.
(ITALPRESS).
pc/com
19-Feb-20 09:04


Fonte ITALPRESS