Caporalato, Pecoraro Scanio “Il governo proroghi i controlli su strada”

Caporalato, Pecoraro Scanio “Il governo proroghi i controlli su strada”

ROMA (ITALPRESS) – In un video appello con il sostituto procuratore generale di Napoli, Catello Maresca, e con il direttore della Coldiretti Campania, Salvatore Loffreda, l'ex ministro delle Politiche Agricole, Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della Fondazione UniVerde, chiede al Governo di mantenere i controlli su strada per bloccare caporali e sfruttamento del lavoro nero.
Nel video diffuso su social e agenzie, l'ex ministro ha rilanciato la testimonianza del direttore di Coldiretti Campania, Salvatore Loffreda, sul boom di regolarizzazioni di lavoratori afferenti ai settori dell'agricoltura e dell'edilizia, in particolare nell'area aversana e nella Piana del Sele. Merito della forte presenza di forze dell'ordine ai caselli e sulle strade, per effetto delle misure in materia di contenimento e gestione dell'emergenza coronavirus. “Il Governo, se vuole contrastare la criminalita', deve guardare i risultati indiretti di questa attivita' di presidio del territorio e programmare un controllo stabile delle strade in periodi di raccolta e di intensa attivita'”, propone Alfonso Pecoraro Scanio.
“Questi controlli preventivi possono essere mirati a ottenere, non solo piu' rispetto della legge, ma anche molte regolarizzazioni”, afferma il sostituto procuratore generale di Napoli, Catello Maresca.
“Abbiamo registrato un record di regolarizzazioni proprio perche' le pattuglie chiedevano a tutti i lavoratori, del settore agricoltura e dell'edilizia, la documentazione delle proprie attivita' e la circolazione di gruppi di persone nei furgoni dei caporali era vietata per le limitazioni imposte dalle misure di contenimento”, ha testimoniato il direttore di Coldiretti Campania, Salvatore Loffreda.
(ITALPRESS).
sat/com
29-Mag-20 13:40


Fonte ITALPRESS