Pino Daniele, oggi sette anni dalla sua morte: un lutto che non ne cancella il ricordo

Pino Daniele, oggi sette anni dalla sua morte: un lutto che non ne cancella il ricordo

ITALIA – Sono trascorsi sette anni da quando è scomparso Pino Daniele, che si è spento il 4 gennaio 2015, portando con sé la sua arte, ma non l’amore di chi ancora oggi, attraverso i suoi amatissimi brani, lo continua a ricordare.

Indiscusso pilastro della musica italiana, il cantautore napoletano è ricordato come il protagonista di una vera e propria rivoluzione musicale. Da sempre apprezzato per i suoi testi, è stato in grado di valorizzare al massimo nei suoi brani anche la parte strumentale che è l’elemento distintivo del suo repertorio musicale.


A ricordarlo oggi, in occasione dell’anniversario della sua morte, non solo il suo pubblico, ma anche personaggi di spicco come Vasco Rossi, che ha scelto di rivolgergli un messaggio attraverso un post Instagram: “W Pino Daniele!!! È sempre vivo nella sua musica, nella sua poesia.. sempre vivo nei nostri cuori“. A conclusione della sua dedica, Vasco ha citato il celebre verso di Pino: “A me me piace ′o blues e tutt’e juorne aggio canta′“.

Anche Eros Ramazzotti, nella stessa modalità social, ha deciso di ricordarlo così: “Ciao fratello, non ti dimentico! MI MANCHI“. Si aggiunge, tra gli altri, anche Emma che ha pubblicato su Instagram un video sotto cui ha scritto: “Ci sei sempre stato. Ci sarai sempre. Manchi Pino“.

È indubbio che Pino Daniele ha lasciato un segno indelebile nel cuore dei suoi concittadini e del resto degli italiani; le sue canzoni sono state fin da subito in grado di abbattere qualsiasi muro che, in genere, il passare del tempo e l’inevitabile sopraggiungere della morte avrebbero innalzato.

Oggi ci piace immaginarlo così, con una chitarra tra le mani e una voce che continua a emozionare anche da lassù: felice e consapevole di essere eternamente vivo dentro ognuno di noi.

Immagine di repertorio