Cosa fare a Pasquetta 2021? “Rimandata” la classica scampagnata, ecco i migliori film da vedere a casa

Cosa fare a Pasquetta 2021? “Rimandata” la classica scampagnata, ecco i migliori film da vedere a casa

ITALIA –Cosa fare a Pasqua e Pasquetta?” Questa sicuramente è la domanda più gettonata dato che, per il 2021, con la pandemia da Coronavirus in atto, abbiamo dovuto dire addio ai classici pranzi, scampagnate e gite fuori porta.

Non ci resta, quindi, che goderci i momenti in famiglia, ricordando che, anche dentro casa, si può essere felici (e al sicuro). Si possono “rispolverare” grandi pellicole a tema o scoprire nuovi film che prima, vuoi per mancanza di tempo vuoi per assenza di volontà, avevamo un po’ dovuto accantonare.


Migliori film da vedere a Pasquetta

Fermo restando che i gusti sono estremamente personali per quanto riguarda la scelta dei film, ci vogliamo concentrare – per prima cosa – su pellicole basate sulla storia di Gesù, dalla nascita fino alla morte in croce e la resurrezione. Pop corn in mano, ecco i migliori film da vedere.

  • Risorto (2016): Diretto da Kevin Reynolds con protagonisti Joseph Fiennes e Tom Felton. Il film è ispirato alla resurrezione di Gesù narrata nel Nuovo Testamento: dopo la crocifissione, Clavio, un tribuno militare romano, parte alla ricerca del corpo scomparso per smentire le voci del Cristo risorto;
  • La passione di Cristo (2004): Scritto e diretto da Mel Gibson ripercorre le tappe delle ultime ore di vita di Gesù: arresto, processo, flagellazione, crocifissione, morte e resurrezione;
  • L’Ultima tentazione di Cristo (1988): Regista il grande Martin Scorsese, nel film si racconta in modo assolutamente anticonvenzionale la storia di Cristo che, agonizzante sulla croce, invece, pensa a una vita differente che avrebbe potuto vivere;
  • Gesù di Nazareth (1977): Di Franco Zeffirelli, inizialmente era una miniserie televisiva di 5 puntate della durata di un’ora. Poi, successivamente, arrivò sul grande schermo in una versione ridotta di 4 ore. Il cast è sorprendente: Robert Powell (Cristo), Olivia Hussey (Maria) e Anne Bancroft (Maria Maddalena). Il film ripercorre la vita del Messina e ha ottenuto due Nastri d’Argento;
  • Ben – Hur (1959): Diretto da William Wyller, nonostante sia una pellicola “datata”, si tratta di un capolavoro indiscusso e pluripremiato (11 Oscar e 4 Golden Globe). Il protagonista è il principe ebreo Giuda Ben – Hur ed è interpretato da Charlton Heston. Proprio lui entrerà in contrasto con l’amico di infanzia Messala e il film è ambientato all’epoca di Gesù Cristo.

Pellicole “alternative” per Pasquetta

Accanto alle proposte precedente, però, nella top 10 abbiamo inserito anche altre tipologie di film, che si discostano dalla vita di Gesù, per accontentare le preferenze di tutti e non annoiarsi mai. Vediamo un po’.

  • Peter Rabbit (2018): Regista Will Gluck, il film vede come protagonista il coniglietto pasquale che non distribuisce uova di cioccolato ma combina un guaio dopo l’altro con le sorelle e il cugino nell’orto del vicino Thomas McGregor Sr;
  • Le cinque leggende (2012): Film DreamWorks diretto da Peter Ramsey, racconta la storia di Babbo Natale, la Fatina dei denti, Sandman, Jack Frost e il Coniglio Pasquale in lotta contro l’Uomo Nero, da sempre “nemico” di tutti i bambini;
  • La fabbrica di cioccolato (2005): Diretto da Tim Burton e interpretata da Johnny Depp, è basato sull’omonimo romanzo di Roald Dahl. Il protagonista è il piccolo Charlie Bucket (Freddie Highmore) che riesce a realizzare il suo sogno: visitare la fabbrica di cioccolato di Willy Wonka;
  • Chi ha incastrato Rogger Rabbit (1988): Pellicola a tecnica mista, regia di Robert Zemeckis. Ambientato a Hollywood negli anni ’40, segue le vicende di Roger Rabbit, un attore cartone animato in crisi per un (presunto) tradimento della moglie Jessica Rabbit;
  • Easter Parade – Ti amavo senza saperlo (1948): Pellicola musicale diretta da Charles Walters che vede come protagonisti Fred Astaire e Judy Garland. Racconta la storia d’amore tra un ballerino e una star senza talento per la danza (ma solo nella fase iniziale), con finale epico.