Vaccino antinfluenzale, i consigli per prevenire l’influenza

Vaccino antinfluenzale, i consigli per prevenire l’influenza

ITALIA – La stagione autunnale rappresenta un periodo fortemente pericoloso per quanto riguarda la diffusione dell’influenza che ogni anno minaccia ciascuno di noi.

La vaccinazione costituisce la più efficace strategia di prevenzione: è per questo che il Ministero della Salute ha deciso di promuovere la campagna di vaccinazione antinfluenzale che per molti potrebbe essere una vera e propria fonte di salvezza.


In base a quanto pubblicato sul sito del Ministero della Salute, scegliere di sottoporsi al vaccino è la soluzione ideale per evitare di dover fare i conti – anche quest’anno – con sintomi che puntualmente colpiscono qualsiasi fascia d’età, mettendo a repentaglio la vita dei soggetti più fragili.

Chi dovrebbe vaccinarsi: le fasce di età più a rischio

Si raccomanda la vaccinazione antinfluenzale innanzitutto nella fascia di età 6 mesi – 6 anni, anche per ridurre la circolazione dell’influenza fra gli adulti e soprattutto tra gli anziani che costituiscono i soggetti più a rischio.

Il vaccino è fortemente consigliato anche a coloro che appartengono alla fascia di età tra i 60 e i 64 anni, affinché anch’essi riescano a evitare di contrarre il virus o almeno a manifestarne solo sintomi lievi.

La vaccinazione è raccomandata anche agli esercenti delle professioni sanitarie e socio-sanitarie che lavorano a stretto contatto con i pazienti, nei confronti dei quali è sempre opportuno avere un occhio di riguardo.

Come prevenire l’influenza: i consigli del Ministero della Salute

1. Quando hai l’influenza resta a casa ed evita contatti con le altre persone.

Influenza

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2. Copri naso e bocca quando starnutisci.

Influenza

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3. Sottoponiti alla vaccinazione antinfluenzale per tutelare te e chi ti sta intorno.

Influenza

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

4. Prenditi cura dei soggetti più fragili.

Influenza

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte foto Ministero della Salute