Tragedia sul Ponte Morandi: 22 vittime accertate, anche un bambino. Bilancio destinato a salire

Tragedia sul Ponte Morandi: 22 vittime accertate, anche un bambino. Bilancio destinato a salire

Diventa sempre più grave il bilancio della tragedia del crollo di Ponte Morandi, a Genova, nei pressi del noto quartiere di Certosa. Questa mattina, poco dopo le 12, la notizia ha sconvolto l’Italia intera, ma si continuava a sperare di non ritrovare vittime. Purtroppo non è stato così.


Sono già 22 le vittime accertate, tra le quali un bambino, e almeno 7 i feriti gravi. Non si tratta di un bilancio definitivo e purtroppo è probabile che il numero salga nelle prossime ore.

Inoltre, poco fa è giunta anche la notizia di 2 feriti gravi travolti nelle loro abitazioni, schiacciate dalla struttura crollata. Si tratterebbe di una donna di 75 anni, intossicata dai fumi dell’incendio divampato in seguito al crollo, e di un uomo di 30, che ha riportato un importante trauma cranico e toracico. Un terzo ferito, un 46enne originario della Repubblica Ceca, sarebbe invece in codice giallo.


Le massime autorità dello Stato hanno espresso il loro dolore per la tragedia, dichiarando di essere disponibili a offrire qualsiasi aiuto serva a Genova. Intervenuto, con un post su Facebook, anche il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, che ha scritto: “Sto seguendo con la massima apprensione ciò che è accaduto a Genova e che si profila come immane tragedia. Siamo in stretto contatto con Autostrade e stiamo andando sul luogo con il viceministro Rixi. La mia totale vicinanza in queste ore alla città“.

Il ministro del Welfare Di Maio, il premier Conte, il ministro delle Infrastrutture Toninelli e il viceministro Rixi si stanno recando a Genova proprio in queste ore.

Nel frattempo, mentre i soccorritori lavorano incessantemente per aiutare i feriti ed estrarre le auto e i corpi delle vittime, tutti si interrogano sulle responsabilità. Il ponte dell’A10, secondo alcuni, sarebbe già stato dichiarato pericolante nel 2014, per cui una tragedia simile, soprattutto viste le condizioni meteo avverse degli ultimi giorni in Liguria, sarebbe stata prevedibile e forse evitabile. Ipotesi smentita da Autostrade, che non individua in questa indiscrezione la verità su quanto avvenuto.

Fonte immagine: Facebook- Emanuele Latagliata