Come rendere la camera da letto più ampia in poche mosse

Come rendere la camera da letto più ampia in poche mosse

Dal momento che passiamo un terzo della nostra vita dormendo, facciamolo bene in una camera da letto comoda e confortevole. E se lo spazio è tiranno, ecco alcune idee poco dispendiose per far sembrare la zona notte più ampia di quanto non lo sia in realtà.

Quando si tratta di arredare la propria casa, ogni persona sceglie soluzioni di interior design che permettano di sfruttare al meglio lo spazio disponibile. In effetti, il problema principale degli immobili di recente costruzione sono proprio le superfici ridotte, che costringono a ridimensionare gli stili di vita alla mercé di metrature appena sufficienti a soddisfare i fabbisogni abitativi dei residenti.


Nel raggiungere questo obiettivo, si tendono spesso a sacrificare gli ambienti privati, come la zona notte e i servizi, che in genere vengono utilizzati solo per dormire o per provvedere alla propria igiene personale. Tuttavia, dal momento che a nessuno piace confinarsi in una stanza claustrofobica, seppur solo per riposare, oggi vi proponiamo alcune soluzioni per rendere la vostra camera da letto più ampia e accogliente, a costo zero e senza eccessivi stravolgimenti.

L’equilibrio cromatico

Una strategia sempre valida per dare l’impressione di una stanza di dimensioni maggiori è creare un equilibrio cromatico tra i vari complementi, tessili e accessori presenti nella zona notte. Secondo gli esperti di interior design le tonalità da preferire in una camera da letto dalle metrature ridotte dovrebbero muoversi su palette molto tenui – come il rosa, l’azzurro e le tinte pastello – che ben si addicono al riposo e offrono, al contempo, una continuità visiva capace di modificare la percezione ottica dello spazio reale.

Tuttavia, per evitare di rendere l’arredamento monocromatico e pesante si possono anche accostare colori più accesi e sgargianti, giocando con tessili, cuscini e altri eventuali accessori chiamati ad abbellire o decorare l’ambiente.

La giusta illuminazione

Anche l’illuminazione diffusa svolge un ruolo chiave nel rendere la camera da letto un luogo accogliente ed equilibrato, dando l’illusione ottica di un ambiente più grande di quanto non lo sia in realtà. Pertanto, il nostro consiglio è quello di fare buon uso della luce naturale che penetra nella stanza, evitando di posizionare complementi d’arredo e oggetti ingombranti in prossimità di porte e finestre.

Per proteggere la propria privacy dagli sguardi indiscreti dei vicini e migliorare, al contempo, l’isolamento termico della zona notte, la soluzione migliore è montare una doppia tenda installando due bastoni su cui posizionare un tessuto più chiaro e trasparente per il giorno, che lasci passare la luce solare, e uno più coprente da utilizzare di notte per creare un ambiente più intimo e riservato.

Inoltre, per illuminare gli angoli più bui e mettere in risalto eventuali dettagli di design, si possono installare abat jour, applique e piantane (che potete scegliere sul sito https://assonnata.com) in punti strategici della stanza per aumentare la visibilità durante lo svolgimento delle proprie attività serali.

Facciamo ordine

Quando si ha la sfortuna di avere una camera da letto di piccole dimensioni, ogni metro quadrato deve essere sfruttato al meglio per evitare di creare una sgradevole sensazione di disordine e confusione.

Una stanza ordinata, infatti, darà l’illusione visiva di una metratura ampia, senza il pericolo di sentirsi soffocati quando si va a dormire. Se gli oggetti da riporre e sistemare non trovano posto negli armadi e nei cassetti presenti nella stanza, una buona soluzione potrebbe essere quella di acquistare un letto contenitore per usufruire dello spazio inutilizzato sotto la struttura, oppure degli organizer dove stipare biancheria, vestiti ed eventuali effetti personali che si vogliono tenere sempre a portata di mano ma ben celati alla vista.

Arredi “furbi”

Un’altra dritta per far sembrare più spaziosa una camera da letto di pochi metri quadrati è creare un coup de théâtre con un complemento di dimensioni importanti che funga da elemento d’accento. Per esempio, installando un grande lampadario sul soffitto della zona notte o posizionando un quadro dalle misure generose sopra la testiera letto si andrà a creare un punto focale che catturerà l’attenzione, donando all’ambiente un allure più sofisticato ed elegante.

E se lo spazio è tiranno pensate in verticale, preferendo complementi d’arredo che si sviluppano in altezza, ed eliminate quelli non necessari focalizzando invece l’attenzione solo su un letto ampio e comodo, un armadio compatto e una pratica cassettiera, magari sostituendo i comodini con delle mensole da fissare ai lati della testiera.

Giocare con gli specchi

Sebbene il Feng Shui sia contrario al posizionamento di troppi specchi in camera da letto per non ostacolare il flusso di energia positiva, in realtà questi complementi – se ben disposti e coordinati – contribuiscono a rendere più luminosa ed elegante la zona notte, facendola sembrare anche più grande.

Una maestosa specchiera, infatti, rifletterà la luce naturale e le pareti antistanti creando l’effetto ottico di una superficie più ampia, oltre a illuminare le zone d’ombra e decorare con un tocco di stile l’ambiente.