Letta lascerà la guida del Partito Democratico: “Oggi è un giorno triste per l’Italia e per l’Europa”

Letta lascerà la guida del Partito Democratico: “Oggi è un giorno triste per l’Italia e per l’Europa”

ITALIA – Elezioni politiche 2022: tutti gli aggiornamenti in diretta (clicca qui per le Regionali).

ore 12,30 – Letta annuncia di non ricandidarsi alla guida del PD al prossimo congresso, che verrà anticipato rispetto alla data prevista a marzo. Una dichiarazione “velata” che annuncia le future dimissioni del politico toscano.


ore 12,28 – “Gli italiani e le italiane hanno scelto, una scelta chiara e netta, la destra, il governo avrà un governo di destra”. Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, in conferenza stampa al Nazareno. “Oggi è un giorno triste per l’Italia e l’Europa”.

ore 11,59 – Si avvia ad essere uno dei grandi bocciati di queste elezioni: l’ex ministro Stefania Prestigiacomo, candidata al Senato nel collegio plurinominale (P02), a sorpresa esce di scena. La candidata di Forza Italia, dopo 28 anni trascorsi ininterrottamente in Parlamento, non potrà sedere tra gli scranni di Palazzo Madama. Eletta dal 1994 alla Camera, poi nel 2001 nominata ministro per le Pari opportunità, e nel 2008 ministro dell’Ambiente.

ore 11,47 – “Puntiamo a cento parlamentari della Lega. Ce la giochiamo col Pd per essere secondo gruppo. Quello di ieri è un punto di partenza”, così Matteo Salvini nella prima conferenza stampa in via Bellerio dopo le elezioni. “Intorno alle 4 del mattino ho messaggiato con Giorgia. Le ho fatto i complimenti, è stata brava, lavoreremo insieme a lungo”.

ore 10,56 – “Congratulazioni, vittoria meritata”. Così il premier ungherese, Viktor Orban saluta la vittoria della leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, in un post su Facebook accompagnato da una foto dei due politici insieme.

ore 10,43 – “Viva il Movimento 5 stelle”. Lo scrive su Twitter il fondatore dell’M5s Beppe Grillo. In un video, si sente la voce del garante del Movimento mentre riprende un albero all’interno di un giardino: “Il grande nespolo – afferma Grillo – gliene abbiamo fatto di tutti i colori a questo nespolo negli anni, eppure è rigoglioso verde e nonostante tutto sopravvive con un filo di linfa che c’è dentro, sopravvive con un po’ di tronco va su e fa delle nespole bellissime, questo è il Movimento 5 stelle, è il simbolo, il nespolo vivo”.

ore 10,09
– “Questa disfatta ha un nome e cognome: Matteo Salvini”. Lo afferma senza giri di parole l’europarlamentare trevigiano della Lega, Gianantonio Da Re, commentando il tracollo del suo partito in Veneto.

ore 10,00 – Il M5s, in Calabria, raddoppia il dato nazionale e si conferma primo partito. Il risultato positivo consente l’elezione dei due magistrati antimafia che il leader Giuseppe Conte ha candidato quali capilista: Federico Cafiero De Raho, che è stato anche procuratore della Dda di Reggio Calabria, eletto alla Camera, e l’ex pm di Palermo Roberto Scarpinato, eletto al Senato.

ore 9,51 – “Unione Popolare riprende subito il cammino” e “lavorerà senza sosta per farsi trovare pronta quanto prima per essere l’alternativa etica, culturale, sociale, economica e politica nelle istituzioni”. Lo dichiara Luigi de Magistris, portavoce di Unione Popolare.

ore 9,39Aggiornamento dati reali Camera (Sezioni scrutinate: 60.342 di 61.417)

Coalizioni/Liste Voti Seggi %
CENTRODESTRA
12.110.413 43.84
 FRATELLI D’ITALIA CON GIORGIA MELONI 7.120.649 26.12
 LEGA PER SALVINI PREMIER 2.411.165 8.85
 FORZA ITALIA 2.207.569 8.10
 NOI MODERATI/LUPI – TOTI – BRUGNARO – UDC 250.149 0.92
CENTROSINISTRA
7.252.205 26.26
 PARTITO DEMOCRATICO – ITALIA DEMOCRATICA E PROGRESSISTA 5.216.584 19.14
 ALLEANZA VERDI E SINISTRA 993.103 3.64
 +EUROPA 773.075 2.84
 IMPEGNO CIVICO LUIGI DI MAIO – CENTRO DEMOCRATICO 164.060 0.60
 MOVIMENTO 5 STELLE 4.156.591 15.25
 AZIONE – ITALIA VIVA – CALENDA 2.113.668 7.75
 ITALEXIT PER L’ITALIA 519.915 1.91
 UNIONE POPOLARE CON DE MAGISTRIS 388.321 1.42
 ITALIA SOVRANA E POPOLARE 338.693 1.24
 VITA 197.426 0.72
 SUD CHIAMA NORD 182.931 0.67
 SÜDTIROLER VOLKSPARTEI (SVP) – PATT 116.459 0.43
 MASTELLA NOI DI CENTRO EUROPEISTI 43.891 0.16
 PARTITO COMUNISTA ITALIANO 24.017 0.09
 PARTITO ANIMALISTA – UCDL – 10 VOLTE MEGLIO 20.894 0.08
 ALTERNATIVA PER L’ITALIA – NO GREEN PASS 16.338 0.06
 PARTITO DELLA FOLLIA CREATIVA 1.272
 FREE 818
 FORZA DEL POPOLO 747

ore 9,39 – Aggiornamento dati reali al Senato (Sezioni scrutinate: 59.780 di 60.399)

Coalizioni/Liste Voti Seggi %
CENTRODESTRA
11.986.023 44.10
 FRATELLI D’ITALIA CON GIORGIA MELONI 6.985.581 26.18
 LEGA PER SALVINI PREMIER 2.382.646 8.93
 FORZA ITALIA 2.210.325 8.28
 NOI MODERATI/LUPI – TOTI – BRUGNARO – UDC 238.456 0.89
CENTROSINISTRA
7.096.384 26.11
 PARTITO DEMOCRATICO – ITALIA DEMOCRATICA E PROGRESSISTA 50.721.54 19.01
 ALLEANZA VERDI E SINISTRA 943.364 3.54
 +EUROPA 785.265 2.94
 IMPEGNO CIVICO LUIGI DI MAIO – CENTRO DEMOCRATICO 148.174 0.56
 MOVIMENTO 5 STELLE 4.103.017 15.38
 AZIONE – ITALIA VIVA – CALENDA 2.053.466 7.70
 ITALEXIT PER L’ITALIA 499.788 1.87
 UNIONE POPOLARE CON DE MAGISTRIS 357.297 1.34
 ITALIA SOVRANA E POPOLARE 299.575 1.12
 SUD CHIAMA NORD 237.166 0.89
 VITA 190.732 0.71
 PARTITO COMUNISTA ITALIANO 69.240 0.26
 MASTELLA NOI DI CENTRO EUROPEISTI 39.931 0.15
 ALTERNATIVA PER L’ITALIA – NO GREEN PASS 38.779 0.15
 PARTITO ANIMALISTA – UCDL – 10 VOLTE MEGLIO 16.803 0.06
 PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI 4.368 0.02
 DESTRE UNITE 2.412 0.01
 FORZA DEL POPOLO 813

ore 9,21 – +Europa di Emma Bonino all’uninominale alla Camera si ferma al 2,84% con 768.064 voti rimanendo sotto la soglia del 3% quando sono 60 mila le sezioni scrutinate su 61.417. Al Senato all’uninominale +Europa arriva al 2.95% con 784.034 voti quando sono state scrutinate 59.406 sezioni su 60.399.

ore 9,03 – Giancarlo Giorgetti (Lega-centrodestra) è stato eletto alla Camera nel collegio uninominale di Sondrio, con il 61,85% delle preferenze. Al secondo posto Valeria Duico (centrosinistra) con il 19,79% dei voti e a seguire Alessandro Stefano Bertolini (Terzo polo) con l’8,55%.

ore 8,53 – Il figlio del presidente del Brasile Jair Bolsonaro, Eduardo, ha celebrato su Twitter la vittoria di Giorgia Meloni. “È un successo”, ha scritto, affermando che “la nuova premier italiana è Dio, patria e famiglia”. Bolsonaro Jr, deputato federale dello Stato di San Paolo, ha quindi sottolineato che Meloni “è la prima donna in questa posizione in Italia”.

ore 8,36 – “L’obiettivo di fermare la destra e andare avanti con Draghi non è stato raggiunto. Gli italiani hanno scelto di dare una solida maggioranza alla destra sovranista. Consideriamo questa prospettiva pericolosa e incerta. Vedremo se la Meloni sarà capace di governare; noi faremo un’opposizione dura ma costruttiva”. È quanto afferma il leader di Azione e del Terzo polo Carlo Calenda.

ore 8,35 – La Francia sarà attenta al “rispetto” dei diritti umani e dell’aborto in Italia. Lo ha dichiarato la premier francese, Elisabeth Borne, dopo la vittoria della coalizione di centro-destra nelle elezioni di ieri.

ore 8,25 – “Il popolo italiano ha deciso di prendere in mano il proprio destino eleggendo un governo patriottico e sovranista”. Marine Le Pen, leader sovranista di Rassemblement National, ha commentato così i risultati delle elezioni in Italia attraverso il proprio profilo Twitter.

ore 8,16 – All in del Movimento 5 Stelle nei collegi uninominali di Napoli e provincia alla Camera e al Senato. L’ampio risultato ottenuto dal partito di Giuseppe Conte in Campania, e in particolare nel capoluogo Napoli e nella sua provincia, ha comportato la vittoria di ben 11 collegi uninominali, 7 alla Camera e 4 al Senato

ore 7,56
– A Giugliano, in Campania, la candidata del Movimento 5 stelle Maria Domenica Castellone, con il 44,85% delle preferenze, si aggiudica il primo uninominale del Senato tra Napoli e provincia. A seguire Elena Scarlato (centrodestra 29,26%) e Davide Crippa (centrosinistra, 17,89%).

ore 7,52 – Silvio Berlusconi vince nel collegio uninominale di Monza per il Senato. Nel momento in cui le sezioni scrutinate sono 689 su 739 (93,2%), Berlusconi è al 50,32% delle preferenze. Seguono Federica Perelli (centrosinistra) con il 27,17%, Fabio Albanese (Azione-Iv) con il 10,21% e Bruno Marton (M5S) al 7,66%.

ore 7,35 – Vittoria significativa per Ilaria Cucchi, candidata di centrosinistra, al collegio uninominale di Firenze al Senato. Cucchi ha ottenuto il 40,8%, superando Federica Picchi (centrodestra) al 30,03% e Stefania Saccardi (terzo polo) al 12,23%.

ore 7,33 – Nel collegio per il Senato di Sesto San Giovanni Isabella Rauti batte Emanuele Fiano: la candidata del centrodestra, esponente di FdI, ha ottenuto il 45,4% dei voti contro il 30,8% dell’ex deputato Pd. 

ore 7,29 – Maria Elisabetta Casellati vince al collegio uninominale della Basilicata per il Senato. L’attuale presidente di Palazzo Madama ha ottenuto il 36,10% dei voti distanziando Antonio Materdomini (M5s) al 24,28% e Ignazio Petrone (Centrosinistra) al 21,83%.

ore 7,26 – Nella sfida nel collegio di Bologna del Senato viene eletto Pierferdinando Casini del centrosinistra con il 40%. Battuto Vittorio Sgarbi, candidato del centrodestra, fermo al 32,3%.

ore 5,56 – Nel collegio uninominale di Roma centro per il Senato la consigliera comunale Lavinia Mennuni (FdI) ha battuto Emma Bonino e Carlo Calenda con più del 36% dei consensi contro il 33% circa dell’esponente di +Europa e il 14% del leader di Azione.

ore 5,22 – L’affluenza definitiva, la più bassa di sempre per le Politiche. L’affluenza, alla fine, si è fermata al 63,91%: circa 4 milioni e mezzo di cittadini hanno deciso di disertare le urne. Per la prima volta nella storia della Repubblica italiana, meno del 70 per cento degli aventi diritto è andato a votare per le elezioni Politiche.

ore 4,44 – “Oggi abbiamo scritto la storia. Questa vittoria è dedicata a tutti i militanti, i dirigenti, i simpatizzanti e ad ogni singola persona che – in questi anni – ha contribuito alla realizzazione del nostro sogno, offrendo anima e cuore in modo spontaneo e disinteressato”. Lo scrive Giorgia Meloni su Facebook, postando una foto che la ritrae con il cartello mostrato durante il suo intervento di commento al voto (“Grazie Italia”). “A coloro che, nonostante le difficoltà e i momenti più complessi, sono rimasti al loro posto, con convinzione e generosità. Ma, soprattutto, è dedicata a chi crede e ha sempre creduto in noi. Non tradiremo la vostra fiducia. Siamo pronti a risollevare l’Italia. Grazie”, conclude la leader di Fratelli d’Italia.

ore 3,34 – “Le scelte compiute da questo gruppo dirigente del Pd hanno compromesso un’azione politica che poteva essere competitiva con questo centrodestra che si è presentato unito. Il centrodestra ha vinto, il gruppo dirigente del Pd se ne assuma le responsabilità. Di fatto i cittadini stanno dimostrando, soprattutto al sud, che il voto per contrastare il centrodestra è il voto per il M5S”. Lo ha detto il leader del M5S Giuseppe Conte.

ore 00,11 – Prima Proiezione da Consorzio Opinio Italia per Rai. Voti di coalizioni e principali liste non coalizzate. Copertura campione 6%. Centrodestra: 42,2%; Centrosinistra: 26,4%; Movimento 5 Stelle: 16,5%; Azione Italia Viva: 7,3%; Italexit per l’Italia: 2,0; altre: 5,6%.

ore 00,05 – Copertura campione 5%.

ore 23,59 – Voto singoli partiti. Nuovi aggiornamenti da Consorzio Opinio Italia per Rai. Senato: Fratelli d’Italia 24,6%; Partito Democratico: 19,4%; Movimento 5 Stelle: 16,5%; Lega: 8,5%; Forza Italia: 8,0%; Azione-Italia Viva: 7,3%; Alleanza Verdi e Sinistra: 3,5%; +Europa: 2,9; Italexit per l’Italia: 2,0; Unione Popolare: 1,4; Noi Moderati: 1,1%; altre: 4,8%.

ore 23,32 – Exit poll, seggi Senato. Centrodestra: 111-131; Centrosinistra: 33-53; Movimento 5 Stelle: 14-34; Azione-Iv: 4-12; Italexit: 0-0; altre liste: 3-5. Copertura campione: 80%.

ore 23,28 – Affluenza al 64,19%. In calo rispetto a quella del 2018 al 74,17%.

ore 23,04 – Aggiornamenti exit poll. Centrodestra: 41,0%-45,0%; Centrosinistra: 25,5%-29,5%; Movimento 5 Stelle: 13,5%-17,5%; Azione-Iv: 6,5%-8,5%; Italexit: 0,5%-2,5%; altre liste: 4,0%-6,0%. Copertura campione: 80%.

ore 23,01 – Arrivano i primi exit poll da Consorzio Opinio Italia per Rai: Fdi 22-26%, Pd 17-21%, M5s 13,5-17,5%, Lega 8,5-12,5%, Fi 6-8%, Azione-Iv 6,5-8,5%.

ore 23 – Si chiudono i seggi.