Vaiolo delle scimmie, primo caso in Italia: cos’è, come viene trasmessa e i sintomi

Vaiolo delle scimmie, primo caso in Italia: cos’è, come viene trasmessa e i sintomi

ITALIA – Primo caso in Italia di vaiolo delle scimmie. Lo rende noto lo Spallanzani di Roma.

Il paziente è un giovane appena rientrato dalle Canarie, al momento in discrete condizioni di salute.


Cos’è il vaiolo delle scimmie

Il vaiolo delle scimmie (in lingua inglese monkeypox) è una rara malattia infettiva virale, per lo più presente in località remote di paesi tropicali dell’Africa centrale e occidentale, che può manifestarsi con una sintomatologia simile a quella del vaiolo.

Eziopatogenesi

La malattia è chiamata “vaiolo delle scimmie” perché fu osservata per la prima volta nel 1958 nelle scimmie di laboratorio Macaca fascicularis. Nel suo stato naturale in realtà il virus colpisce i roditori (soprattutto scoiattoli, ratti e topi), e può essere trasmesso ai primati (e quindi anche agli esseri umani) dagli animali infetti attraverso uno stretto contatto (sangue o morsi). È possibile la trasmissione interumana del virus.

Sintomi del vaiolo delle scimmie

La malattia insorge circa 12 giorni dopo l’esposizione con malessere generale (febbre, mal di testa, dolori muscolari) e linfadenopatia, e in genere dura da due a quattro settimane. Compare, dopo 1-3 giorni dalla febbre iniziale, una eruzione cutanea (vescicola che evolve in genere in papulo-pustola, poi forma una crosta e cade) generalmente prima sul volto.

I casi in Europa e in Nord America e il primo paziente infetto in Italia

Sono in corso indagini epidemiologiche e il tracciamento dei contatti per il primo paziente infetto in Italia. Altri due casi sospetti sono in fase di accertamento.n

Il virus del vaiolo delle scimmie è già arrivato in Nord America e in Europa. Sono almeno 5 i casi confermati e una ventina di casi sospetti in Portogallo, 8 casi sospetti in Spagna. I primi casi in Europa sono stati registrati nel Regno Unito.

Il vaiolo delle scimmie ha un tasso di mortalità dell’1%.