Reddito di Cittadinanza: i pagamenti di gennaio in due date, cosa cambia nel 2022

Reddito di Cittadinanza: i pagamenti di gennaio in due date, cosa cambia nel 2022

ITALIA – Il Reddito di Cittadinanza anche a gennaio 2022 verrà pagato in due date, c’è chi lo riceverà in anticipo e chi dovrà attendere fine mese. Occorre ricordare che è l’ultimo pagamento con il vecchio Isee. Infatti, per percepire il sussidio anche a febbraio occorrerà rinnovarlo.

Il Reddito di Cittadinanza di gennaio 2022 viene pagato in date differenti: intorno al 15 del mese per coloro che hanno presentato domanda per ottenere la prima mensilità del sussidio a dicembre 2021 e per coloro che a novembre hanno ricevuto la diciottesima mensilità e a dicembre, con la sospensione, hanno chiesto il rinnovo per ulteriori 18 mesi.


Hanno diritto al reddito, se residenti in Italia da almeno 10 anni, dei quali gli ultimi due, al momento della domanda, in modo continuativo: i cittadini italiani o europei e i relativi familiari titolari del permesso di soggiorno o di quello permanente; i cittadini di paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo.

Come cambia il Reddito di Cittadinanza nel 2022

La legge di bilancio impone obblighi di lavoro più stringenti, perché il sussidio decade dopo due (non più tre) offerte di lavoro rifiutate. Ed ancora, le offerte di lavoro si considerano congrue con distanze anche maggiori dalla residenza e sono si previsti maggiori controlli anche sulla situazione della fedina penale dei componenti del nucleo familiare, grazie ad uno scambio integrale dei dati tra I.N.P.S. ministero della Giustizia.

Foto di repertorio