Codice della Strada 2021: cosa cambia da oggi

Codice della Strada 2021: cosa cambia da oggi

ITALIA – Cambia da oggi, mercoledì 10 novembre, il Codice della Strada. Da oggi il Decreto Infrastrutture convertito in legge con l’approvazione del Senato sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Monopattini

Nuove regole per i monopattini elettrici:


  • niente obbligo di casco per i maggiorenni ma solo per i minorenni;
  • obbligo di targa, frecci e freni su entrambi le ruote;
  • assicurazione necessaria solo per i monopattini a noleggio e non per quelli privati;
  • limite di velocità fissato a 6 Km/h nelle aree pedonali e a 20 in tutti gli altri casi;
  • divieto di sosta sul marciapiede;
  • divieto di circolare contromano.

Guida con dispositivi elettronici

Multe salate non solo per chi verrà beccato alla guida con apparecchi radiotelefonici, ma anche a chi utilizzerà smartphone, computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi che comportino anche solo temporaneamente lo spostamento delle mani dal volante.

Parcheggi e colonnine

Buone notizie dal primo gennaio 2022 per alcune categorie di soggetti:

  • la sosta nei parcheggi con le strisce blu diventa gratuita per i disabili qualora non vi fossero posti dedicati disponibili;
  • parcheggi rosa per le donne in gravidanza e per i genitori che hanno figli fino a 2 anni di età;
  • le auto elettriche invece potranno occupare gli stalli (tranne che nella fascia dalle 23 alle 7 del mattino) solo il tempo della ricarica.

Le multe e le sanzioni

Per chi parcheggia sui posti riservati ai disabili la multa potrà andare da 168 a 672 euro. I punti decurtati toccano quota sei. Se al momento dell’infrazione ci si trova alla guida di un’auto a noleggio, invece, a pagare la sanzione sarà direttamente il cliente.

Divieto di circolazione per i veicoli M2 e M3

Nuovi divieti di circolazione – a partire però dal 30 giugno 2022 – ai veicoli M2 e M3 con caratteristiche Euro 1. Dal 2023 arriva il blocco della stessa categoria però dei mezzi Euro 2. Infine nel 2024 stesso destino toccherà agli Euro 3.

Probabile il rinnovo dei mezzi per il trasporto pubblico locale.

Bonus patente e foglio rosa

Novità anche per i neopatentati: il foglio rosa verrà rilasciato solo dopo il superamento della prova scritta. La durata viene estesa da sei mesi a un anno.

L’esame per la patente invece potrà essere eseguito per un massimo di tre volte. Aumentano le sanzioni per chi esercita senza istruttore: la multa andrà da 430 euro a un massimo di 1.731 euro.

Bonus patente – di mille euro – per i giovani fino a 35 anni, per chi è percettore del Reddito di Cittadinanza o di ammortizzatori sociali. Il contributo non deve superare il 50% della spesa totale. Ma non è tutto: chi lo richiede dovrà dimostrare di voler lavorare nel settore dell’autotrasporto.

Attraversamenti pedonali

Nuove regole per le strisce pedonali: chi si trova alla guida di un mezzo si dovrà fermare non solo quando un pedone comincia l’attraversamento, ma anche quando si accingono ad effettuarlo.

Passeggeri dei motocicli senza casco

Per i centauri arrivano cattive notizie: se viene beccato un passeggero di un motociclo o motoveicolo senza casco, la multa in automatico verrà estesa anche al conducente. A prescindere dall’età.

Passaggi a livello

Installazione di telecamere nei passaggi a livello per rilevare in automatico chi infrange il divieto di attraversamento.

Pubblicità sessiste

Infine stop alla pubblicità sessista e ai “messaggi lesivi del rispetto delle libertà individuali, dei diritti civili e politici, del credo religioso o dell’appartenenza etnica oppure discriminatori con riferimento all’orientamento sessuale, all’identità di genere o alle abilità fisiche e psichiche“.

Foto di repertorio