Bollo auto, scatta il rimborso: come presentare la domanda

Bollo auto, scatta il rimborso: come presentare la domanda

ITALIA – Novità per quanto riguarda il bollo auto, la tassa che deve essere pagata annualmente da chiunque possieda un veicolo: è  possibile chiedere il rimborso immediato per il bollo già pagato.

Ad avere diritto a un rimborso da parte dell’ACI è:


  • Chi ha pagato il bollo due volte per errore;
  • Chi ha versato una cifra di soldi superiore a quella stabilita;
  • Coloro che hanno rottamato la propria auto dopo aver pagato il bollo;
  • Chi dopo il pagamento rientra nella legge 104.

Come presentare la domanda di rimborso

Prima di tutto è necessario procurarsi il modulo presente sul sito dell’ACI. Il proprietario della vettura deve fare l’adeguata richiesta, in carta semplice o tramite PEC, all’ufficio tributi della propria Regione di residenza.

Dopo aver compilato il modulo inserendo le generalità del richiedente (nome, cognome, residenza, codice fiscale, numero di telefono), bisogna precisare la ragione per cui si chiede il rimborso.

Si dovrà allegare alla richiesta, in caso di doppio pagamento, la ricevuta di versamento del bollo da rimborsare e la fotocopia della ricevuta di versamento valida. In caso di pagamento in eccesso, invece, la fotocopia della ricevuta di versamento dell’imposta. Se si tratta di versamento non dovuto, l’originale della ricevuta di versamento del bollo da rimborsare e la fotocopia dell’atto in cui viene fatto presente che il pagamento non è dovuto (in caso di atto di vendita o di denuncia di furto).

Foto di repertorio