Super Green Pass: cosa cambia per i No Vax, obbligo vaccino per insegnanti e Forze dell’Ordine

Super Green Pass: cosa cambia per i No Vax, obbligo vaccino per insegnanti e Forze dell’Ordine

ITALIA – Dopo l’approvazione del Super Green Pass anche in zona bianca e l’obbligo vaccinale per le Forze dell’Ordine e i professori, arrivano tutti i dettagli sulla nuova stretta per i non vaccinati che entrerà in vigore a partire dal 6 dicembre e fino, almeno, al 15 gennaio. Anche se non sono escluse ulteriori proroghe.

Cosa cambia per i non vaccinati

Esclusi da ogni ingresso i No Vax: vaccinati e guariti al Covid saranno i soli a poter accedere a cinema, teatri, bar e ristoranti al chiuso, eventi sportivi (quindi anche agli stadi) e cerimonie pubbliche.


Green Pass (o tampone) obbligatorio anche per alberghi e spogliatoi per l’attività sportiva.

La validità del Super Green Pass sarà di soli nove mesi.

Estensione dell’obbligo vaccinale a insegnanti e Forze dell’Ordine. L’obbligo scatterà dal 15 dicembre per “personale amministrativo sanità, docenti e personale amministrativo scuola, militari, forze di polizia, soccorso pubblico“. Obbligo di terza dose per personale sanitario e delle Rsa.

Nessun Green Pass o obbligo di vaccino per i bambini dai 5 agli 11 anni.

Mascherine

Nessuna modifica per quanto riguarda le mascherine: resta l’obbligo di tenerle al chiuso, al contrario all’aperto si resta liberi di indossarle o meno. Situazione diversa in zona gialla, dove invece scatterà l’obbligo di mascherina all’aperto, senza alcuna eccezione per i vaccinati o guariti dal Covid.

Trasporti

Confermata dal 6 dicembre anche l’estensione del Green Pass 3G (cioè anche con tampone) per i trasporti ferroviari regionale e il trasporto pubblico locale. Quindi anche su autobus e metropolitane (qui tutte le regole per i trasporti).