Piscine e palestre “salvate” dal Governo, ma ad alcune condizioni: ecco il nuovo protocollo – I DETTAGLI

Piscine e palestre “salvate” dal Governo, ma ad alcune condizioni: ecco il nuovo protocollo – I DETTAGLI

È stato pubblicato il nuovo protocollo attuativo che intende riprendere i contenuti delle Linee-Guida per l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere a seguito del nuovo Dpcm pubblicato negli ultimi giorni che prevedeva un ultimatum a piscine e palestre.


Come riportato dal protocollo, sarebbero previste come sempre le mascherine obbligatorie all’interno dei locali, ingressi controllati e differenziati, app per prenotare e multe e sanzioni per i trasgressori.

Di seguito tutti i punti chiave del nuovo protocollo:


  • mascherina obbligatoria, sarà vietato l’ingresso nell’edificio a chiunque non la indossi;
  • non più di un familiare (nel caso di accompagnamento bambini);
  • misurazione della temperatura;
  • cartello con numero massimo di ammessi nella struttura;
  • sistema di prenotazione per monitorare gli ingressi;
  • obbligo di distanza interpersonale;
  • divieto di utilizzo docce e/o richiesta di celerità negli spogliatoi;
  • dispenser disinfettanti ogni 300 mq.

Tra le varie richieste anche quella di formare il personale dell’edificio per renderlo competente su protezione, prevenzione e precauzione del virus e l’invito a scaricare l’app Immuni.

All’interno del protocollo sarebbero stati gestiti anche i dettagli riguardanti le piscine, suddivise a seconda della loro utenza.

CLICCA QUI PER LEGGERE IL NUOVO PROTOCOLLO PER PISCINE E PALESTRE

Fonte foto: Pixabay