Il Green Pass a scuola funziona, il ministro Bianchi: “Una gioia le classi piene di ragazzi”

Il Green Pass a scuola funziona, il ministro Bianchi: “Una gioia le classi piene di ragazzi”

ITALIA – Sono quasi 4 milioni gli studenti che oggi, lunedì 13 settembre, sono tornati tra i banchi di scuola in concomitanza con l’inizio delle lezioni del nuovo anno scolastico. A tornare in aula gli delle alunni delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Umbria, Veneto, insieme a quelli di Valle d’Aosta e della Provincia di Trento.

Per quanto riguarda la Sicilia, invece, la ripresa è fissata per il 16 settembre. Con la ripresa delle lezioni in presenza ha fatto la sua comparsa tra le aule anche il Green Pass, necessario per consentire il lavoro in piena sicurezza del personale scolastico a contatto con i più piccoli.


A tal proposito, il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi è intervento a SkyTg24 specificando che la piattaforma di controllo del certificato verde “è attiva dalle 7 e ci sono state oltre 900mila verifiche. Se considerate che non tutto il Paese è partito, ma 4.500 scuole su 8.000, pensate che risultato straordinario che è“.

Siamo tornati in classe, è una gioia vedere le classi piene di ragazzi. Riparte una scuola che deve non solo riaprire ma anche ripensarsi, deve tornare a essere il centro della nostra comunità ed essere conscia di se stessa. Il compito della scuola quest’anno è farci sentire Paese“, ha continuato Bianchi.

Il ministro ha poi sottolineato di “non aver abbandonato l’idea” di far togliere le mascherine in classe agli studenti, qualora siano tutti vaccinati contro il Coronavirus. “Stiamo lavorando da aprile ad una scuola nuova, più inclusiva affettuosa e stiamo lavorando anche su questo aspetto mascherine“, ha detto ancora.

Il 93% del personale scolastico – conclude – è vaccinato. Non sarà più possibile mettere in dad una intera Regione, se ci fossero rischi si interviene in forma mirata, siamo attentissimi al contagio ma anche agli altri studenti, la solidarietà torni ad essere al centro. Saremo chiururgici nelle misure“.

Immagine di repertorio