Emergenza Coronavirus in Italia: vicini al lockdown, si va verso lo scenario 4. Si decide il 9 novembre

Emergenza Coronavirus in Italia: vicini al lockdown, si va verso lo scenario 4. Si decide il 9 novembre

La curva dei contagi da Coronavirus continua a crescere vertiginosamente e, nonostante le numerose misure restrittive prese nelle ultime settimane da Governo e Regioni, la situazione sanitaria italiana si fa sempre più preoccupante.


Se prima la posizione di Roma era quella di scongiurare a tutti i costi un nuovo lockdwn, questa ipotesi si fa sempre più vicina e incombente, data decisiva: il 9 novembre.

Ieri, infatti, stando al bollettino ufficiale dei dati diffuso dal Ministero della Salute il numero dei contagiati da Coronavirus aveva sfiorato i 27mila casi, numeri troppi alti che rischiano di mandare in tilt il Sistema Sanitario Nazionale, per questo già dalle prime ore di questa mattina si parla già di un nuovo scenario, il 4°.


Ma cosa prevede esattamente? Cosa si devono aspettare gli italiani?

Come annunciato, Conte sembra sempre più orientato verso un nuovo lockdown, utile a dare respiro al Ssn e a contenere i contagi da Covid-19.

Al momento, infatti, la situazione appare difficile e fuori controllo perché sembra che l’indice Rt abbia superato l’1,5, troppo complicata da gestire. Lo aveva detto qualche giorno fa il ministro della Salute Speranza esprimendo la sua reale preoccupazione per la situazione.

Le ipotesi sul tavolo del governo sono quelle di un lockdown “soft” che potrebbe esprimersi in chiusure generali, parziali o localizzate. Ulteriori limitazione agli spostamenti e una maggiore spinta verso l’ampliamento dello smart working.

Ma ciò che spaventa maggiormente gli italiani è una chiusura totale come quella che si è verificata durante la fase 1.

Fonte immagine Altalex