Covid, picco a marzo. Fine pandemia dopo Omicron? Dall’Oms giungono pareri discordanti

Covid, picco a marzo. Fine pandemia dopo Omicron? Dall’Oms giungono pareri discordanti

ITALIA – È plausibile che con Omicron l’Europa “si stia avviando alla fine della pandemia“. Lo ha dichiarato il direttore dell’Oms Europa Hans Kluge.

Sulla variante Omicron dall’Oms arrivano pareri discordanti. Il direttore Hans Kluge ha infatti dichiarato che la nuova variante del Coronavirus, che potrebbe contagiare il 60% degli europei entro marzo, ha avviato una nuova fase della pandemia nella regione e potrebbe avvicinarla alla sua fine.


Di diverso avviso l’epidemiologa Maria van Kerkhove, funzionaria dell’Oms, in un’intervista alla Bbc: “Più il virus circola più ha la possibilità di cambiare. Omicron non sarà l’ultima variante di cui sentiremo parlare“.

Dunque c’è luce in fondo al tunnel, ma la pandemia non è finita. Si può riassumere così la situazione oggi del Covid-19.

Foto di repertorio