In viaggio verso un futuro sostenibile… seconda edizione: in prima linea l'I.C. “G. Marconi” di Paternò - Newsicilia

In viaggio verso un futuro sostenibile… seconda edizione: in prima linea l’I.C. “G. Marconi” di Paternò

In viaggio verso un futuro sostenibile… seconda edizione: in prima linea l’I.C. “G. Marconi” di Paternò

PATERNÒ – SAVE è un progetto itinerante che si rivolge agli studenti delle scuole elementari, medie e superiori di tutta Italia per educare all’uso responsabile del denaro e delle risorse scarse. Il progetto nasce dall’esigenza di diffondere un modello nuovo di economia, incentrata sul Risparmio come progettualità futura. Perché un modello economico di tipo circolare sia una realtà possibile, è necessario che le nuove generazioni abbiano accesso alle conoscenze di base per una gestione corretta e consapevole delle risorse monetarie e naturali, di per sé scarse poiché non esistono in natura risorse illimitate.

La gestione consapevole del denaro e l’abitudine allo “spreco zero” sono parte integrante di un approccio educativo coerente con una crescita sostenibile e diffusa che il progetto intende favorire. Per questo motivo è stato deciso di “mettere le ruote” al Museo del Risparmio e portare i suoi laboratori didattici a bordo di una motrice Scania: nella 2° edizione del progetto, da ottobre 2019 ad aprile 2020, il SAVE Discovery Truck attraverserà 6 regioni per educare attraverso il gioco e l’apprendimento interattivo bambini e ragazzi con percorsi guidati e giochi creativi sui temi dell’economia circolare e dell’alfabetizzazione finanziaria.


I Promotori: Museo del Risparmio, BEI Institute e Italscania condividono l’idea che la responsabilità sociale si dimostri soprattutto attraverso le azioni. Per questo hanno messo le loro risorse e competenze a servizio di un obiettivo comune: rendere accessibile alle future generazioni le conoscenze di base necessarie per una gestione consapevole delle risorse materiali e finanziarie, a sostegno di una progettualità che trasformi lo scarto in valore, il risparmio in investimento consapevole, la tecnologia in strumento d’impatto positivo sull’ambiente e sul benessere della società.

La classe 5 B Primaria dell’I.C. “G. Marconi” di Paternò, accompagnata dalle docenti Daniela Ciaramella, Alessandra Ignoto, Marika Tripi ha partecipato all’iniziativa itinerante per promuovere l’educazione finanziaria e il tema della sostenibilità nelle scuole.
A bordo del Discovery Truck, messo a disposizione da Scania, è stato allestito un piccolo Museo del Risparmio: al suo interno si sono sviluppate attività mirate a trasmettere ai più giovani le conoscenze base dell’alfabetizzazione finanziaria e il significato del termine sostenibilità. L’iniziativa ha consentito di sensibilizzare gli studenti sul tema della scarsità delle risorse e sulla gestione responsabile del denaro, attraverso percorsi multimediali e laboratori ludici. I più piccoli si sono cimentati con entusiasmo nel laboratorio “Recuperino”, in modo da mettere in pratica i principi alla base della circular economy.

Le attività didattiche sono state condotte da studenti universitari in Economia debitamente formati, che hanno trasmesso in modo divertente nozioni sulla sostenibilità economica e sociale ai giovani studenti.

L’Istituto ha ricevuto in dono, adottato a distanza, un albero di cacao che verrà piantato in Camerun. Attraverso una piattaforma web appositamente predisposta, i ragazzi potranno seguire la crescita del “proprio” albero: infatti, chi pianta e riceve in custodia un albero potrà seguire la storia del contadino che se ne prende cura, saprà esattamente dove il suo albero è stato piantato, potrà personalizzarlo dandogli un nome e affidandogli un messaggio, quantificare la CO₂ catturata e attraverso alcune foto potrà monitorarne la crescita, ma anche consultare in tempo reale il meteo locale, conoscere i proprietari degli alberi vicini, accedere al diario dell’albero per restare aggiornato su quanto avviene nella foresta.

Una scelta in linea con i messaggi promossi dal progetto e che afferma ancora una volta l’impegno concreto dei partner promotori contro il cambiamento climatico. L’albero è stato battezzato dai bambini con il nome: “Marconino Meraviglia”.

Si ringrazia il Museo del Risparmio, ItalScania, l’European Investiment Bank Institute per aver dato ai nostri bambini questa splendida opportunità. Si ringrazia il Dirigente Prof.ssa Maria Santa Russoper averci sostenuto in questa attività formativa dal valore inestimabile“.

Articolo a cura della F.S Daniela Ciaramella