"Un minuto del Festival di Sanremo per i terremotati dell'Etna": l'appello degli sfollati a Claudio Baglioni - Newsicilia

“Un minuto del Festival di Sanremo per i terremotati dell’Etna”: l’appello degli sfollati a Claudio Baglioni

“Un minuto del Festival di Sanremo per i terremotati dell’Etna”: l’appello degli sfollati a Claudio Baglioni

CATANIA – Il terremoto di magnitudo 4.8 che ha sconvolto la provincia di Catania il 26 dicembre scorso, ha cambiato la vita di molti cittadini etnei che si sono ritrovati senza più una casa.

Come Alessandro Garozzo, 62 anni, che in seguito al sisma ha dovuto abbandonare la sua abitazione ad Aci Sant’Antonio, perché considerata inagibile. Da allora vive in albergo con la moglie e, a nome delle 1300 persone che si trovano nella sua stessa situazione, ha voluto fare un appello al direttore artistico del Festival di Sanremo, Claudio Baglioni.



L’uomo ha chiesto al cantante di “dare voce a Sanremo ai terremotati dell’Etna“, “preoccupati per i mancati provvedimenti” e per “la ricostruzione che sembra dissolversi giorno dopo giorno“.

Garozzo, all’interno della lettera, si domanda “a cosa sia dovuto il calo dell’attenzione del Governo nazionale da cui attendiamo atti concreti per il ritorno alla normalità“.


Il 62enne, infine, ha chiesto a Claudio Baglioni di dedicare “almeno un minuto durante il Festival di Sanremo a chi come me ha subìto gravissimi danni o peggio ancora a chi ha perso tutto: sarebbe un segnale forte anche nei confronti di Istituzioni che al momento sentiamo troppo lontane“.

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.