Polemica fotografi. Lo studio Di Giorgio: “Lasciateci lavorare in pace. Freniamo queste fibrillazioni”

Polemica fotografi. Lo studio Di Giorgio: “Lasciateci lavorare in pace. Freniamo queste fibrillazioni”

CATANIA – Gli studenti puntano il dito contro l’università al Monastero dei Benedettini. Chiedono un bando “chiaro e trasparente”. E per tutta risposta non si fa attendere la replica dei fotografi.

Fra di loro, infatti, ci sono anche i collaboratori dello storico studio catanese Di Giorgio. 




È proprio Angelo Di Giorgio a rilasciarci una dichiarazione dove afferma: “Abbiamo sempre messo la nostra professionalità a disposizione dei clienti nel massimo rispetto e con la massima puntualità. Non abbiamo nulla contro una regolamentazione ma non è vero che negli altri atenei italiani esiste un bando”.

[wpvp_embed type=youtube video_code=PtfBS2yPtEE width=670 height=377]


In realtà in altri atenei i bandi esistono ma la situazione è molto più intricata.

Intanto è molto chiaro e deciso Di Giorgio che proprio non accetta le critiche dal momento che il suo studio fotografico ha una lunga storia familiare da raccontare, fatta di professionalità e impegno.

[wpvp_embed type=youtube video_code=wA_BWU-yRqk width=670 height=377]

Tutto quello che chiede quindi Di Giorgio è di “tornare a lavorare in condizioni di serenità. Il nostro studio è uno dei più antichi d’Italia con una storia prestigiosa ed è stato attaccato in modo indecoroso motivo per il quale la nostra tranquillità è compromessa. È indispensabile porre un freno alle fibrillazioni derivanti da malintesi in alcuni casi e da mala fede in altri”.

Commenti