Vaccino AstraZeneca, troppi ritardi nelle consegne: l’Unione Europea potrebbe non rinnovare l’accordo

Vaccino AstraZeneca, troppi ritardi nelle consegne: l’Unione Europea potrebbe non rinnovare l’accordo

EUROPA – Potrebbe essere a rischio il rinnovo del contratto dell’Unione Europea per il vaccino AstraZeneca contro il Coronavirus.

La scadenza dell’accordo è fissata per il prossimo 30 giugno e, a causa dei ripetuti ritardi nelle consegne da parte dell’azienda farmaceutica, l’UE potrebbe decidere di sospendere la collaborazione.

L’indiscrezione arriva direttamente dal commissario per il mercato interno Thierry Breton in un’intervista su BFMTV. “La mia priorità come gestore dei vaccini – afferma Breton – è che coloro con cui stipuliamo un contratto consegnino in tempo“.

Abbiamo ordinato 120 milioni di dosi per il primo trimestre e 180 milioni per il secondo. AstraZeneca ne ha consegnati prima 30 milioni e poi 70 milioni“. “Niente è definitivo, continueremo a discutere“, ha concluso il commissario.

Immagine di repertorio