Furto pluriaggravato in abitazione, eseguito ordine di carcerazione nei confronti di un soggetto

Furto pluriaggravato in abitazione, eseguito ordine di carcerazione nei confronti di un soggetto

ENNA – Personale della Polizia di Stato di Enna ha dato esecuzione all’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Enna-Ufficio Esecuzioni Penali, a carico di un cittadino rumeno, poiché riconosciuto colpevole del reato di furto pluriaggravato in abitazione.

La condanna ha fatto seguito alle articolate indagini espletate dalla locale Squadra Mobile e dal commissariato distaccato di Pubblica Sicurezza di Piazza Armerina (Enna) negli anni 2017/2018 nei confronti di un gruppo di malviventi rumeni dediti alla consumazione di reati contro il patrimonio che all’epoca avevano destato allarme tra i residenti di un Comune della provincia ennese.


In particolare il predetto cittadino rumeno, da tempo residente in un Comune della provincia, era già stato arrestato dalla Polizia di Stato in flagranza di reato, unitamente ad altri due suoi connazionali, nel mese di gennaio del 2018.

A conclusione di un’articolata attività investigativa, i tre individui, erano stati accusati di furto pluriaggravato ai danni di un’abitazione sita in una contrada di un Comune della provincia, occasione in cui, approfittando dell’oscurità e in assenza dei proprietari, erano stati sradicati dalla loro naturale collocazione delle grondaie in rame.

La tempestiva attività di Polizia giudiziaria aveva consentito di interrompere un progetto criminale ancora più grave e cioè la consumazione di una rapina pluriaggravata ai danni di un’anziana coppia di coniugi; in detta occasione i tre soggetti, infatti, giunti a brevissima distanza dall’abitazione delle vittime, portando al seguito alcuni passamontagna e una pistola giocattolo, stavano per introdursi all’interno della citata proprietà privata per rapinarli dei loro averi.

In quel contesto i medesimi malviventi erano stati altresì individuati come i responsabili di un ulteriore furto pluriaggravato ai danni di un’abitazione del centro cittadino, colpo messo a segno la notte di Capodanno in cui, data l’assenza dei proprietari, sono stati asportati numerosi quadri in rame, in argento, statuette in argento massiccio e altro, refurtiva che in parte è stata recuperata e restituita ai legittimi proprietari.

La complessa attività investigativa svolta dalla Polizia di Stato di Enna, in conclusione, ha consentito di far luce su un gruppo di criminali dediti a rapine in villa ai danni di anziani, nonché a furti nel centro urbano e nelle campagne di un Comune della provincia.

Nei giorni scorsi, il suddetto cittadino rumeno, uno dei componenti della banda di ladri in argomento, istruito l’iter processuale, è stato raggiunto dall’ordine di carcerazione, quindi catturato e portato in carcere.

Foto di repertorio