Sant'Agata va di "fretta", il maltempo stravolge il giro esterno: in cammino verso la calata della marina e il rientro in Cattedrale - Newsicilia

Sant’Agata va di “fretta”, il maltempo stravolge il giro esterno: in cammino verso la calata della marina e il rientro in Cattedrale

Sant’Agata va di “fretta”, il maltempo stravolge il giro esterno: in cammino verso la calata della marina e il rientro in Cattedrale

CATANIA – Sant’Agata è “di fretta”. Le condizioni meteorologiche avverse hanno costretto la processione a mantenere un ritmo accelerato e anticipare tutti i tempi e le tappe del percorso del giro esterno.

La pioggia, infatti, si sta abbattendo copiosa sul capoluogo etneo, rendendo difficoltose le manovre del cordone e della vara. Le strade del centro cittadino sono letteralmente allagate e non permettono a devoti e cittadini di poter godere appieno della festa dedicata alla Santa Patrona della città di Catania.



Le candelore sono repentinamente dovute rientrare in Cattedrale. E sono numerosi i cittadini che chiedono che la vara possa fare ritorno in tempi brevi al Duomo a causa del maltempo che sta creando numerosi disagi tra coloro che stanno seguendo la processione di Sant’Agata.

(Foto e video: Andrea Lo Giudice, Salvatore Rocca, Giovanna Valenti, Edoardo Palma)


01,06 – la lunga diretta del giro esterno si conclude qui, appuntamento domani con le celebrazioni solenni dedicate a Sant’Agata;

01,04 – reliquie collocate all’interno del sacello;

00,59 – anche lo scrigno è rientrato in Cattedrale;

00,57 – il busto reliquiario è stato collocato davanti all’altare;

00,54 – la Santa Patrona ha fatto il suo ingresso nel Duomo mentre i devoti cantano l’inno a lei dedicato

 

+++ SPECIALE SANT'AGATA 2019 +++La Santa Patrono è rientrata al Duomo accolta dagli applausi dei devoti che cantano l'inno a lei dedicato

Pubblicato da NewSicilia su Lunedì 4 febbraio 2019

 

 

00,51 – il busto di Sant’Agata è stato prelevato dal fercolo e si appresta a entrare in Cattedrale;

 

 

 

 

00,39 – scroscianti applausi dei fedeli accolgono il fercolo della Santa Patrona della città di Catania;

00,35 – nel Duomo risuonano le note dell’organo; i carabinieri posizionati all’ingresso della Cattedrale garantiscono lo spazio libero per far passare il busto reliquiario;

00,33 – le campane suonano a festa per il rientro in Basilica di Sant’Agata;

00,30 – è iniziata la preghiera in Cattedrale;

00,28 – monsignor Barbaro Scionti intanto invita i fedeli a non accalcarsi;

00,26 – la Basilica si sta riempiendo di cittadini e devoti che aspettano il rientro della Santa Patrona di Catania;

00,23 – fercolo atteso a breve all’interno della Cattedrale per la conclusione del giro esterno;

00,19 – attesa per il rientro del fercolo anche all’interno della Cattedrale dove sono disposte già da diverse ore le candelore che hanno concluso anticipatamente il loro giro;

00,16 – ombrelli aperti davanti al Duomo di Catania per attendere, a breve, il rientro della vara;

00,10 – piove con intensità, una discreta folla di devoti continua ad accompagnare Sant’Agata nelle battute finali del giro esterno;

00,07 – cordoni disposti lungo via cardinale Dusmet;

00,02 – mentre Sant’Agata sta per avviarsi al rientro in Cattedrale, ha ripreso a cadere la pioggia;

23,58 – si avvicinano le fasi conclusive del lungo giro esterno della vara;

 

 

 

 

23,54 – riparte il fercolo al suono della campanella del capo vara, si avvicina la fine del giro esterno;

 

23,50 – un treno è passato sopra gli archi della marina ed è stato “salutato” dai devoti presenti sul posto per assistere alla calata della marina;

23,48 – è il momento della calata della marina;

 

 

+++ SPECIALE SANT'AGATA 2019 +++La calata della marina in DIRETTA

Pubblicato da NewSicilia su Lunedì 4 febbraio 2019

 

 

 

 

23,40 – cordoni quasi sistemati per l’attesa tappa che rappresenta la fase conclusiva del giro esterno;

23,29 – il cordone è già in dirittura d’arrivo per la calata della marina;

23,22 – intanto la segatura è stata gettata sul manto stradale per permettere alla vara e ai devoti di affrontare la calata della marina in sicurezza;

23,20 – fercolo ancora in via Plebiscito, all’altezza del civico numero 20;

23,16 – la vara è in direzione della calata della marina, breve sosta per le operazioni di scarico della cera;

23,12 – la processione si sta avvicinando a via Cristoforo Colombo;

23,04 – il fercolo prosegue spedito lungo via Plebiscito, adesso si trova alle spalle del Castello Ursino;

23 – Sant’Agata ha appena superato piazza San Cristoforo e procede il cammino di avvicinamento alla calata della marina;

22,57 – ha ripreso a piovere, continua il percorso in via Plebiscito;

22,48 – pare che, secondo quanto si apprende da fonti vicine al cordone, il capo vara ha voluto girare in direzione via Plebiscito, mentre le tenaglie avrebbero preferito andare dritto, in direzione via Garibaldi;

22,40 – intanto, attraverso un comunicato stampa, la Basilica ha preso posizione anche contro il presunto rifiuto del rientro delle candelore al Duomo;

22,38 – la processione procede lungo via Plebiscito, nel quartiere San Cristoforo;

22,25 – nota ufficiale della Basilica Cattedrale di  Catania: “Si comunica che il fercolo sta rientrando nella Basilica Cattedrale senza alterare il percorso, in tutta sicurezza, accompagnato dai vigili del fuoco“.

22,21 – il fercolo prosegue il cammino lungo via Plebiscito;

21,58 – il cordone è dispiegato lungo via Plebiscito, si procede in direzione della prossima tappa: la calata della marina;

21,40 – il fercolo arriva in via Garibaldi per le operazioni di scarico della cera;

 

+++ SPECIALE SANT'AGATA 2019 +++Il fercolo prosegue il cammino lungo via Garibaldi

Pubblicato da NewSicilia su Lunedì 4 febbraio 2019