Sant'Agata, la pioggia "accelera" il giro esterno: è il momento della Salita dei Cappuccini - FOTO e VIDEO - Newsicilia

Sant’Agata, la pioggia “accelera” il giro esterno: è il momento della Salita dei Cappuccini – FOTO e VIDEO

Sant’Agata, la pioggia “accelera” il giro esterno: è il momento della Salita dei Cappuccini – FOTO e VIDEO

CATANIA – La pioggia ha stravolto il normale svolgimento della processione del giro esterno determinando un’accelerazione dei tempi.

Dopo la tradizionale offerta della cera e i prorompenti fuochi d’artificio in piazza Duomo “da sira o tri”, i festeggiamenti in onore della Santa Patrona di Catania entrano nel vivo con la processione del fercolo di Sant’Agata nel cosiddetto giro esterno della città.




È il momento della cruciale tappa della “Acchianata dei Cappuccini” (salita dei Cappuccini), una strada stretta e poco distante da piazza Stesicoro in cui il fercolo viene trainato dai devoti. Un tempo, nel corso della salita, i devoti procedevano correndo. Da qualche anno a questa parte, invece, solitamente i fedeli procedono a passo d’uomo.

Durante la salita vengono fatte alcune soste: la prima è davanti alla Chiesa del Sacro Carcere, luogo in cui la Santa fu imprigionata, mentre la seconda avviene davanti alla Chiesa di Sant’Agata la Vetere, Cattedrale di Catania fino al 1094 e primo luogo di sepoltura della Patrona. Al culmine della salita dei Cappuccini si giunge in via Santa Maddalena e da qui alla Chiesa di San Domenico, affacciata sull’omonima piazza.


 

 

15,43 – la Santa Messa è iniziata, si conclude la “prima parte” del giro esterno

15,24 – la Santuzza si trova davanti la Chiesa di Sant’Agata la Vetere

 

 

15,21 – il fercolo è stato posto in direzione dell’altare della Chiesa; Sant’Agata sta per giungere nella Chiesa di Sant’Agata la Vetere

15,17 – iniziano le operazioni delicate per “girare” il fercolo; intanto la pioggia continua a scendere

15,08 – la vara è ripartita, i devoti tirano il cordone con una manovra delicatissima e hanno già portato il fercolo davanti alla Chiesa dove, all’interno, sono già iniziate le preghiere

15,02 – le maniglie del cordone sono già giunte davanti alla Chiesa di Sant’Agata la Vetere

14,56 – applausi scroscianti e complimenti per la salita dei Cappuccini svoltasi “a corsa” nonostante le condizioni meteo non siano delle migliori

14,50 – riprende il percorso della vara;

14,44 – fercolo in piazza Borsa fermo davanti alla Chiesa del Sacro Cuore;

 

 

14,26 – a passo spedito è partita la Salita dei Cappuccini;

14,21 – la piazza si sta velocemente riempiendo di persone, la devozione per Sant’Agata “vince” sugli orari;

14,17 – campane a festa prima di intraprendere la salita;

14,15 – i cordoni sono già disposti e pronti per affrontare l'”acchianata” dei Cappuccini;

14,11 – da circa 40 anni Sant’Agata non arrivava il piazza Stesicoro intorno alle 14;

14,06 – le auto posteggiate lungo il percorso che dovrà essere percorso dalla vara, continuano a ostacolare il passaggio del fercolo nonostante le precedenti disposizioni in merito al divieto di sosta;

14,02 – l’insolito orario in cui si sta per svolgere la Salita dei Cappuccini ha influito anche sulla presenza dei cittadini lungo il percorso, piazza Stesicoro, infatti, registra meno affluenza rispetto al solito;

13,48 – ancora una tregua dalla pioggia;

13,43 – discorso solenne di monsignor Gristina che invita ad avere sempre fede;

13,40 – avviate le operazioni di scarico della cera mentre il fercolo è fermo in piazza Stesicoro;

(Foto e video Marianna Strano e Giuliano Spina)