Quattro novembre, finisce la prima guerra mondiale: festeggiamenti anche a Catania

Quattro novembre, finisce la prima guerra mondiale: festeggiamenti anche a Catania

CATANIA – Domani è il giorno dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate e si celebrerà la fine della prima guerra mondiale.

Nella circostanza, si ricorderà la realizzazione della completa unità d’Italia conseguita grazie alla determinazione e al sacrificio di tutti coloro che hanno creduto fermamente nell’alto valore della patria e della libertà, fondamenta dello Stato unito e democratico che tocca difendere adempiendo ai doveri di cittadini.




Anche quest’anno, alla manifestazione, è stata invitata una numerosa rappresentanza di studenti di ogni ordine e grado degli istituti scolastici della provincia per rendere partecipi i giovani dei valori fondanti della Repubblica e della coesione sociale. Si auspica la folta partecipazione della cittadinanza che rappresenta la vera protagonista di questa significativa e simbolica celebrazione.

In occasione della ricorrenza che quest’anno coincide con il Centenario, alle ore 10 di domani, il Prefetto Claudio Sammartino, accompagnato dal direttore Marittimo della Sicilia Orientale Gaetano Martinez,si recherà in piazza Duomo, a Catania, dove riceverà gli onori militari.

Presenti anche Nello Musumeci, presidente della Regione Siciliana, Salvo Pogliese, sindaco di Catania, e le autorità civili, militari e religiose della provincia. Gli onori saranno resi da uno schieramento interforze composto da militari dell’Esercito, della Marina, dell’Aeronautica, dei carabinieri e della guardia di Finanza, nonché da altre rappresentanze di polizia, vigili del fuoco, corpo forestale e Croce Rossa Italiana.

Seguirà la cerimonia dell’Alza Bandiera, la lettura del messaggio del Capo dello Stato e la deposizione di una corona d’alloro presso la lapide commemorativa del milite ignoto, posta sul prospetto del Palazzo Municipale. Le celebrazioni si concluderanno con la lettura della preghiera per la patria da parte del cappellano militare.

Al termine della cerimonia, le autorità presenti visiteranno le vetrine allestite per l’occasione dalle forze armate, in collaborazione con le associazioni dei commercianti di Catania. Inoltre, nella ricorrenza del Centenario, sarà inaugurata la mostra documentaria e libraria
dal titolo “Victoria Nobis Vita – Le ripercussioni della Grande Guerra su Catania e Provincia”, allestita dall’Archivio di Stato.

Infine, la Città Metropolitana di Catania offrirà la visita gratuita del Museo storico dello Sbarco in Sicilia – 1943, presso il Centro fieristico-culturale “Le Ciminiere”.

Immagine di repertorio