A Messina l’incontro con l’autrice di “Dalla Parte Sbagliata”

A Messina l’incontro con l’autrice di “Dalla Parte Sbagliata”

MESSINA – Il salone delle Bandiere di palazzo Zanca sede del Comune di Messina, ha ospitato l’incontro con l’autrice del libro “Dalla Parte Sbagliata”, la morte di Paolo Borsellino e i depistaggi di Via D’Amelio, l’avvocato Rosalba De Gregorio. L’altra autrice, la giornalista Dina Lauricella, anche lei attesa a Messina non ha partecipato per sopraggiunti impegni di lavoro.

L’incontro è stato aperto da Titti Crisafulli presidente dell’associazione culturale “Etoile”, che ha salutato gli intervenuti, presentato l’autrice Rosalba De Gregorio, il coordinatore dell’evento Giuseppe Minissale, Lucia Borsellino e ringraziato tutti gli intervenuti. A seguire la Crisafulli ha dato la parola al sindaco Renato Accorinti, il quale dopo i saluti, ha sottolineato l’importanza dei valori della legalità e dell’antimafia e a conferma del suo interesse per l’argomento, è rimasto nel salone per l’intero incontro.

01 DA SIN. CRISAFULLI, DE GREGORIO, BORSELLINO E  MINISSALE

Giuseppe Minissale moderatore dell’evento ha salutato le autorità, ringraziato il pubblico e ha aperto i lavori, con un dialogo spontaneo, innescato dalla seguente domanda all’autrice: ho letto che hai deciso di scrivere il libro quando ti hanno sporcato con le infamie la toga, è vero?Si è vero, è stata una forma di ribellione, l’affronto non poteva passare inosservato, allora ho chiesto la collaborazione a Dina Lauricella, con l’obiettivo di difendere la professione forense, il diritto e la dignità di tutti i protagonisti del processo: giudici, avvocati, imputati e soprattutto quella delle vittime e delle loro famiglie, che invocano il loro diritto alla verità“.

L’incontro ha riservato momenti di dialogo, che sono serviti a far rivivere e a chiarire una pagina nera della nostra storia recente. Minissale ha voluto dare risalto alla figura di due donne speciali, la De Gregorio e la Borsellino, che si sono trovate sullo stesso binario che porta alla ricerca della verità, partendo da posizioni apparentemente contrapposte.

Lucia Borsellino ha commentato: “Sono alla ricerca della verità assoluta, sto lottando e lotterò per questo“. 

Commenti