“Libri d’aMare”, dal 3 al 5 agosto la sesta edizione della rassegna letteraria edizione 2020

“Libri d’aMare”, dal 3 al 5 agosto la sesta edizione della rassegna letteraria edizione 2020

SANTA CROCE CAMERINA – Nel segno della continuità. La sesta edizione di Libri d’aMare si terrà dal 3 al 5 agosto nella location di sempre, la suggestiva Piazza Torre di Punta Secca (RG). Svelato il programma della rassegna letteraria ideata da Christian Recca della Cartolibreria Excalibur di Santa Croce Camerina e, da quest’anno, organizzata da Alessandro Renda di Punta Secca Live con la direzione editoriale di Domenico Occhipinti.

Ad aprire l’edizione 2020 sarà Michele Cucuzza con “Fuori dalle Bolle”, come sottrarsi alla supercazzole in rete (Armando Curcio Editore). La seconda serata sarà presentato “Il silenzio dell’acciuga” (Nutrimenti) della scrittrice catanese Lorena Spampinato. La serata di chiusura vedrà sul palco il palermitano Francesco Bozzi, al suo primo libro “L’assassino scrive 800A” (Solferino).


Alla volontà degli organizzatori di non interrompere una manifestazione che si sta radicando sempre più nel borgo marinaro di Punta Secca, fa eco la responsabilità di voler organizzare rispettando tutti i protocolli previsti per le manifestazioni all’aperto. “Il distanziamento fra le sedute ridurrà a un terzo il numero delle sedie per il pubblico che sappiamo risponderà con intelligenza e capirà che adeguarsi alle norme è l”unico modo per esserci, nonostante tutto“.


Una manifestazione più sobria, anche negli allestimenti, ma non per questo meno interessante dal punto di vista degli ospiti. L’ex giornalista del Tg2 e “La vita in diretta” Michele Cucuzza, recentemente protagonista anche dell’ultima edizione del Grande Fratello, ci presenterà il suo saggio sulla comunicazione, tema sempre attuale e in continua evoluzione. La trentenne scrittrice catanese Lorena Spampinato, che con il suo romanzo è stata in corsa per il Premio Strega garantisce la continuità di un genere che ha sempre riscosso affetto tra il pubblico di Piazza Torre. Infine Francesco Bozzi, autore televisivo dei programmi di Fiorello , porta il suo strampalato commissario Saverio Mineo a bussare alla porta del Commissario Montalbano. Una serata divertente in cui l’autore dialogherà con l’artista Cesare Inzerillo.

Fondamentali come sempre, e maggior ragione quest’anno, gli sponsor privati che hanno rinnovato la fiducia e i nuovi che in un periodo come questo hanno voluto investire nella cultura. Un ringraziamento anche agli amministratori del Comune di Santa Croce Camerina.

In attesa delle belle serate d’agosto gli organizzatori invitano a seguire la pagina Facebook.