L'artista catanese Alfonso Restivo ritrae il ministro Salvini: "I quadri non hanno colore politico" - Newsicilia

L’artista catanese Alfonso Restivo ritrae il ministro Salvini: “I quadri non hanno colore politico”

L’artista catanese Alfonso Restivo ritrae il ministro Salvini: “I quadri non hanno colore politico”

CATANIA – “Ritraggo da sempre i personaggi famosi tanto da essere considerato il ritrattista dei vip ed ho deciso di dedicare un quadro a Matteo Salvini, perché a prescindere dal colore politico è il personaggio italiano più discusso e noto in Italia e non solo”. Inizia così il dialogo con l’artista catanese Alfonso Restivo, premiato lo scorso dicembre come uomo siciliano del 2018, l’unico pittore italiano ad aver ritratto su tela, con la tecnica dell’iperrealismo figurativo, un ministro italiano dal 1946 ad oggi.

“Quando ho consegnato il quadro – continua Alfonso Restivo, che ha ritratto personaggi del mondo dello spettacolo, dello sport e dello showbusiness, come Giorgio Chiellini, Lautaro Martinez, Bianca Atzei, Jonathan Kashanian, Fioretta Mari, Fabio Lamborghini, Adriano Bacconi durante la firma del libro storico del Comune di Concorezzo in Brianza, il ministro mi ha ringraziato per la bella idea rimanendo stupito per la perfetta somiglianza del ritratto comprese rughe di espressione e l’attaccatura della barba”.



Non una scelta politica ma una voglia di continuare il percorso intrapreso che gli ha permesso di diventare, subito dopo la realizzazione della prima opera dedicata al giornalista e conduttore televisivo Paolo Bargiggia, un vero must tra i personaggi famosi che richiedono di essere ritratti dall’artista siciliano trapiantato a Milano per insegnare storia dell’arte.

“Dopo Salvini – aggiunge Restivo, pronto per consegnare il ritratto a Mauro Icardi, attaccante dell’Inter, agli storici calciatori Beppe Bergomi e Fulvio Collovati, al portiere della nazionale Gianluigi Donnarumma e alla showgirl Melissa Satta per par condicio ritrarrò un uomo di sinistra anche se ci tengo a sottolineare che l’arte non ha un colore politico proprio come i quadri”.


Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.