La cultura del vino tra risultati record e nuove opportunità per i giovani - Newsicilia

La cultura del vino tra risultati record e nuove opportunità per i giovani

La cultura del vino tra risultati record e nuove opportunità per i giovani

PALERMO – La Sicilia nonostante le sue difficoltà e le numerose problematiche è un’isola con una ricchezza invidiabile da gran parte del mondo.

Il territorio siciliano è in grado di offrire prodotti qualitativamente elevati, su cui puntare per uno sviluppo economico, verso il quale ci si sta muovendo. È il caso del settore vitivinicolo, che negli ultimi anni ha intrapreso un’ascesa notevole.



La Sicilia, stando ai dati del 2018, risulta essere la 4° regione italiana per produzione, vantando anche la maggiore superficie dedicata alla coltivazione di vite biologica.

Lo scorso anno è stato “un’ottima annata” per la produzione, che ha visto immettere sul mercato ben 80milioni di bottiglie. Dati positivi che fanno ben sperare in un aumento degli investimenti in questo settore, sia da parte di investitori locali che stranieri.


Un ulteriore elemento di pregio è dato anche dalla presenza di prodotti unici, come l’uva Cerasuolo di Vittoria, esclusiva nella regione per il marchio Docg (denominazione d’origine controllata e garantita).

Il diffondersi dell’interesse nel vino ha avuto risvolti positivi anche nel settore del lavoro. Numerosi sono i giovani che hanno intrapreso un percorso professionale in questo senso, attraverso l’apertura di locali specializzati o prendendo le redini di aziende vinicole.

Non a caso qualche giorno fa a Catania, sono stati consegnati 130 attestati da sommelier, diventati così portavoce di una cultura ben radicata nel territorio, ma in grado di evolversi ed espandersi al di fuori dei confini regionali.

I produttori siciliani sono tutti d’accordo sul puntare sulla qualità del prodotto e sul rispetto del territorio, che vanta peculiarità climatiche e caratteristiche territoriali uniche.

Una ricchezza che guarda all’estero con molto interesse, soprattutto agli Stati Uniti, alla Germania, al Canada e alla Cina. Sono questi i paesi che hanno manifestato maggiore apprezzamento per i vini isolani.

L’eccellenza e la qualità diventano dei fattori su cui puntare, approfittando della ricchezza di un territorio che diventa il marchio riconoscibile a livello mondale.

Fonte immagine wikipedia

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.