“Giallo al Castello”, il Festival del Giallo e del Noir di Sicilia al castello di Spadafora

“Giallo al Castello”, il Festival del Giallo e del Noir di Sicilia al castello di Spadafora

SPADAFORA – Un Festival per promuovere il dibattito sul genere noir nella letteratura siciliana, un’occasione per addentrarsi in un filone narrativo tra i più amati dai lettori: il quinto appuntamento della rassegna Contemporary Art in Sicily è con Giallo al Castello.

Parliamo del Festival del giallo e del noir di Sicilia, in programma dal 25 ottobre al 2 novembre al Castello di Spadafora.

Il Festival, curato da Fulvia Toscano, vuole essere un momento di confronto su un genere letterario che in Italia vede in primo piano autori come Andrea Camilleri, Carlo Lucarelli o Massimo Carlotto, ma che in realtà può vantare un catalogo di scrittori ed editori che, sebbene poco conosciuti al grande pubblico, contribuiscono giorno dopo giorno a rendere ricco di sfumature un intero genere.

“Non sarà la solita vetrina di autori celebri e volumi freschi di pubblicazione – assicura Fulvia Toscano, da anni impegnata nella promozione della ricerca letteraria, anche attraverso importanti festival come NaxosLeggema un’occasione di dibattito sul genere giallo e noir in Sicilia, durante il quale conosceremo da vicino giovani autori ed editori siciliani, che saranno protagonisti assoluti del Festival”.

Giallo al Castello verrà presentato sabato 24 ottobre alle 11.30 nell’Aula Magna del liceo classico Maurolico di Messina, occasione nella quale verrà illustrato il programma del Festival e dove l’autrice Cristina Marra presenterà la raccolta di racconti da lei curata “Crimini sotto il sole”.

Alla presentazione interverranno, oltre a Cristina Marra, Amy Pollicino, docente di sceneggiatura seriale alla LUISS di Roma, e la stessa Fulvia Toscano. Saranno presenti anche Antonio D’Amico e Ranieri Wanderlingh, rispettivamente supervisore e ideatore del Progetto.

Il Festival vero e proprio, però, prenderà il via domenica 25 ottobre al Castello di Spadafora, con l’inaugurazione, alle 18.00, della mostra didattica “Un anno in giallo e noir in Sicilia”, un percorso che racconta la storia del genere noir e giallo siciliano attraverso i volti, le vite e i capolavori di dodici tra i più grandi autori dell’Isola, da Ezio D’Errico a Leonardo Sciascia, da Andrea Camilleri a Santo Piazzese, da Silvana La Spina ad Alessia Gazzola.

Le mattine del 27 e del 29 ottobre si svolgeranno le visite guidate alla mostra didattica per le scuole, a cura di Katia Trifirò, docente di scrittura scenica all’Università di Messina. La mostra verrà inaugurata con un Incontro sul giallo e noir di Sicilia, tra bilanci e prospettive, coordinato da Cristina Marra, con gli interventi degli scrittori Igor Bivona, Antonello Carbone e Ignazio Pandolfo e di Daniela Privitera, dottore di ricerca in italianistica, esperta di letteratura contemporanea e curatrice di studi universitari sull’opera di Leonardo Sciascia, Antonio D’Amico e Ranieri Wanderlingh.

Il Festival sarà animato anche da tre laboratori, che, come spiega Fulvia Toscano, “rappresentano la parte creativa dell’evento, l’occasione per immettersi nella tecnica giallistica attraverso diverse pratiche espressive”.

Il 26 ottobre l’illustratore Lelio Bonaccorso terrà il laboratorio di fumetti “Noir Comics”;

il 28 ottobre il giornalista e scrittore Alberto Samonà, ultimo vero erede dell’ultima famiglia che fu proprietaria del Castello di Spadafora, terrà il laboratorio “Al di là della porta”; infine il 30 ottobre il regista Vincenzo Tripodo guiderà il laboratorio teatrale “Nero su nero”.

I tre laboratori saranno gratuiti e ospiteranno venti iscritti ciascuno, con una riserva di posti per gli studenti delle scuole di Spadafora.

Il 30 ottobre alle 18.00 ci sarà il seminario su Leonardo Sciascia “Alle origini dell’inchiesta”, coordinato da Fulvia Toscano, nel quale interverranno Salvatore Picone, assessore alla cultura del Comune di Racalmuto, paese natale di Sciascia; Salvatore Presti, assessore alla cultura del Comune di Milazzo; Dario Tomasello, drammaturgo e docente di letteratura italiana contemporanea all’Università di Messina.

Il momento culminante del Festival sarà l’1 novembre, con i “Percorsi di giallo e noir di Sicilia”, un incontro con autori ed editori che animerà il Castello per tutta la giornata. Realizzato in collaborazione con Angelica Furnari, della libreria Mondadori di Milazzo, l’incontro è stato definito da Fulvia Toscano “un tavolo di lavoro e di confronto, una conversazione a più voci sullo stato di salute del genere noir e giallo in Sicilia, dove protagonista sarà la produzione letteraria siciliana, con editori e autori che per la loro opera meritano di essere conosciuti e apprezzati dal pubblico”.

Commenti