Da Rio a Catania: chef internazionali promuovono la cucina italiana nel mondo

Da Rio a Catania: chef internazionali promuovono la cucina italiana nel mondo

CATANIA – Un nuovo e importante protocollo di intesa è stato firmato tra l’Associazione Ristoworld Italy, fondata dallo chef catanese Andrea Finocchiaro nel 2008, e il gruppo Acri, un’associazione di chef italiani ma residenti in Brasile che, con i loro numerosi ristoranti e iniziative culturali, rappresentano al meglio la cucina e la tradizione italiane all’estero.

I rappresentanti italo-brasiliani ospiti dell’Airport Hotel di Catania sono stati Conceicao Ghezzi Neroni, nata a Rio de Janeiro – sede dei suoi affari – ma sposata con uno chef marchigiano, e Carlos Baldo, presidente dell’Associazione Acri che, per un intero mese, saranno impegnati nello studio della cucina siciliana e italiana da importare in Brasile e, da qui, diffonderle capillarmente in altre realtà culinarie internazionali.

Il filo rosso che unisce le due associazioni, se pur così lontane nello spazio e nel tempo, è la promozione della cucina italiana nel mondo, difendendo l’amore per le tradizioni e mettendo in luce tutti quegli chef che, giorno dopo giorno con il loro lavoro, portano avanti la propria cultura enogastronomica al livello globale.

Commenti