Catania, presentato il Premio Letterario "Luigi Pirandello": la libertà di stampa per il rispetto della democrazia - Newsicilia

Catania, presentato il Premio Letterario “Luigi Pirandello”: la libertà di stampa per il rispetto della democrazia

Catania, presentato il Premio Letterario “Luigi Pirandello”: la libertà di stampa per il rispetto della democrazia

CATANIA – Un riconoscimento importante per sottolineare l’importanza della libertà di stampa nella nostra democrazia. Si è parlato di questo stamane nella sede dell’ERSU nel corso della conferenza di presentazione del bando di concorso per il Premio Letterario “Luigi Pirandello”, giunto ormai alla sua settima edizione.

Presenti, all’incontro, la professoressa Sarah Zappulla Muscarà, presidente di giuria del concorso, il responsabile ufficio stampa dell’ente Giampiero Panvini e il direttore Valerio Caltagirone. Assente per impegni lavorativi il presidente dell’ERSU, Alessandro Cappellani.




Stiamo dando spazio a un tema molto importante, molto attuale per quanto riguarda la Giornata Mondiale per la Libertà di Stampa” ha sottolineato il direttore Caltagirone. “Vogliamo coinvolgere in modo diretto le nuove generazioni a impegnarsi e dare un loro contributo per un tema sentito. Privare un popolo della libertà di stampa significa ridurlo a un sottostrato culturale non indifferente. Siamo in linea con il pensiero del nostro scrittore Luigi Pirandello, avremo sicuramente una grande attenzione da parte dei nostri studenti” ha sottolineato.

La professoressa Sarah Zappulla Muscarà ha poi spiegato i motivi che hanno spinto l’ente a dedicare il premio a Luigi Pirandello: “L’ERSU ci dà l’opportunità di riflettere su delle tematiche di grande attualità. Il premio è giunto alla sua settima edizione senza mai saltare una data, questo non è facile e indica una continuità. Lo abbiamo voluto intitolare a Luigi Pirandello perché è il più grande drammaturgo del mondo insieme a Shakespeare, il più noto della nostra storia letteraria.

Pirandello – ha aggiunto la professoressa – è sempre uno scrittore di grandissima attualità, non affronta temi storici particolari ma affronta i grandi temi dell’uomo che ci coinvolgono sempre. Quest’anno il tema è uno dei più delicati, ovvero la libertà di stampa“.

Sono molto orgoglioso come dipendente di questo ente per questo prestigioso premio giunto alla sua settima edizione” ha evidenziato Panvini. “Ogni anno abbiamo premiato grossi personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura e del giornalismo. Sono state sempre premiazioni prestigiose ma simboliche. I premi in denaro, ovviamente, andranno soltanto agli studenti universitari“.

I premi messi a disposizione dell’ERSU sono tre: il primo premio verrà ricompensato con la somma di 1.500 euro, il secondo classificato riceverà 1.000 euro, mentre per la terza piazza sono disponibili 500 euro. La cerimonia di premiazione si terrà venerdì 14 dicembre alle ore 17 nell’aula magna del rettorato di piazza Università a Catania.