Alla Mondadori le “Ammagatrici” di Marinella Fiume - Newsicilia

Alla Mondadori le “Ammagatrici” di Marinella Fiume

Alla Mondadori le “Ammagatrici” di Marinella Fiume

CATANIA – Dopo l’applaudita presentazione romana nella “Casa delle donne” la scrittrice Marinella Fiume, il cui linguaggio apprezzato dalla critica è stato paragonato a un’affabulazione evocatrice e magica, presenta per la prima volta a Catania nel salotto letterario della libreria Mondadori di piazza Roma la sua nuova creatura letteraria “Ammagatrici”, A&B editore.

Ritratti di donne siciliane ammaliatrici e indimenticabili che conducono in un tour visionario e fantastico dal Museo di Morgantina ad Aidone, alla villa di Lucio Dalla alle falde dell’Etna fino a Scicli, Noto, Palermo, Taormina, Acireale e Catania.



“Sono undici racconti – spiega Marinella Fiume già autrice di “Sicilia Esoterica” e “La bolgia delle eretiche” da sempre al fianco delle donne nell’affermazione dei loro diritti – dove ‘La sirena Lighea’, che trae spunto dall’omonimo racconto di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, ‘Virdimura, la medichessa ebrea’, donna catanese realmente esistita nel 1370, o ‘Le Dee di Morgantina’ con protagonista Demetra e la figlia Kore escono dalle pagine e si materializzano davanti ai nostri occhi raccontandosi nella loro profonda essenza che va al di là della contingenza attuale e reale”.

Ogni singola storia è ispirata a delle amiche della scrittrice che per carattere, professione o similitudine di un vissuto diventano eroine e voce fuori dal coro capace di unire letteratura e vita per ammagare anche tra le pagine di un libro.


La coinvolgente e gremita presentazione è stata arricchita dalla lettura della viva voce di cinque delle muse ispiratrici: Claudia Barcellona, voce della “Sibilla Etnea”; Piera Bonaccorsi ovvero Virdimura la medichessa ebrea; Luisa Grimaldi “La sirena Lighea”; Veronica Musumeci “La viaggiatrice”; Rosalba Sgarlata “Le dee di Morgantina”. La serata letteraria ricca di spunti di riflessioni è stata impreziosita dal commento musicale di Pietro Romano, che ha vestito le pagine di un libro intelligente pronto a stimolare, incuriosire e conoscere il ricco patrimonio simbolico della Sicilia, l’universo femminile e i saperi delle sue donne contribuendo a sottrarle dall’oblio della memoria.

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.