A Catania la mostra della pittrice Anna Maria D’Amico per rendere omaggio a “Sergio, il Leone d’America”

A Catania la mostra della pittrice Anna Maria D’Amico per rendere omaggio a “Sergio, il Leone d’America”

CATANIA – Rendere omaggio ad un grande Maestro del cinema tramite la pittura e la musica: è stato questo l’obiettivo della mostra “Sergio, il Leone d’America” della pittrice Anna Maria D’Amico e dell’artista audio-visuale Toti Condorelli, esponente del gruppo rock Novel Toy, presentati da Sebastiano Grasso, artista in veste di critico, tanto più empatico.

L’evento si è svolto alla galleria L’Arte Club di Franco Cappadonna, in via Caronda 58, a Catania. La pittrice ha esposto una serie di dipinti ispirati alle pellicole del regista romano, fotogrammi sovraesposti alla luce della memoria; Toti Condorelli, invece, li ha selezionati e assemblati per rielaborarli in una serie di frame delle pellicole e di cellule sonore delle musiche di Ennio Morricone composte per i film di Leone.



Sembrava quasi uno di quei duelli filmati dal grande regista, ma è la simbiosi di uno stesso modo di rapportarsi al modello di partenza, visivo e sonoro. Infine, un apprezzamento merita l’allestimento scenico di Franco Cappadonna, attivo partecipe dell’avventura degli artisti che ha promosso la sala espositiva come clone fra sala cinematografica e set, con i moduli dello scultore Salvo Russo disposti quale sedili/selle per un viaggio nella nostalgia del cinema nell’éra di Netflix, Blockbuster, dei film in streaming.