Violenza nel Catanese, giovane picchiato dal branco “invitato” a non denunciare: “Non dire che sei stato aggredito ma che sei caduto”

Violenza nel Catanese, giovane picchiato dal branco “invitato” a non denunciare: “Non dire che sei stato aggredito ma che sei caduto”

ADRANO – La città di Adrano, in provincia di Catania, sarebbe stata ancora una volta teatro di violenza e, anche stavolta, a farne le spese sarebbe stato un giovane che sarebbe stato aggredito dal branco.

I fatti risalgono alla notte tra sabato e domenica. Il giovane sarebbe stato, infatti, picchiato da un gruppo di ragazzi in una traversa di via della Regione, poco dopo la mezzanotte e per futili motivi.



Richiamata dalle urla in strada, il vicesindaco della città, Vincenza Zuccarà, avrebbe assistito impotente alla scena e avrebbe potuto solo chiamare un’ambulanza in soccorso. Oggi ha scritto sulla sua pagina Facebook che “L’omertà uccide” e che “Il cambiamento siamo noi e ciascuno di noi decide se cambiare o meno“. Il commento si riferisce a quanto avrebbero detto alcuni presenti alla vittima dell’aggressione: “…non dire che sei stato aggredito, dì che sei caduto…”.

Rabbia e sgomento per una società che è “sempre pronta a puntare il dito verso gli altri, a lamentarsi che non funziona nulla e che non cambia nulla. Dovrebbe essere reato diffondere la cultura dell’omertà!”, conclude Zuccarà.


Immagine di repertorio