Violenza al Cannizzaro di Catania, minacce e vetrata rotta: uomo denunciato

Violenza al Cannizzaro di Catania, minacce e vetrata rotta: uomo denunciato

CATANIA – Si continua a discutere su quanto accaduto ieri sera a Catania, nella struttura dell’ospedale Cannizzaro. In quest’ultimo si è verificata una scena di violenza da parte di un uomo. Un clochard che, nel tentativo di visitare la compagna ricoverata, ha forzato l’ingresso. Il soggetto prima avrebbe minacciato un operatore e poi avrebbe scagliato una sedia contro la vetrata.


Un episodio su cui si è soffermato il direttore generale dell’Azienda Cannizzaro Salvatore Giuffrida: “Meritano un apprezzamento gli operatori del triage e gli agenti della vigilanza, per la professionalità con cui hanno immediatamente contenuto l’episodio, e i carabinieri, per il tempestivo intervento che ha circoscritto l’accaduto evitando ulteriori conseguenze. Manifestazioni di violenza in ospedale, per di più contro chi semplicemente applica regole di buon senso volte a tutelare la salute di tutti, non sono tollerabili”.


L’uomo, in sedia a rotelle, aveva chiesto insistentemente di potere accedere all’interno del Pronto Soccorso per assistere la compagna. Al rifiuto degli operatori, motivato dalle norme di contenimento degli ingressi non necessari degli accompagnatori all’interno dell’area sanitaria per ragioni legate all’emergenza epidemiologica, ha cominciato a inveire contro linfermiere e il vigilante, fino a colpire e lesionare la vetrata della guardiola con un oggetto contundente, prelevato dalla carrozzina.



Nel frattempo, l’agente aveva allertato il collega di ronda, garantita nelle ore notturne nell’ambito del servizio di vigilanza, e le forze dell’ordine. L’uomo, identificato dai carabinieri, sarà denunciato dall’Azienda Cannizzaro.