Violenta 12enne con grave ritardo mentale: tradita fiducia dei vicini - Newsicilia

Violenta 12enne con grave ritardo mentale: tradita fiducia dei vicini

Violenta 12enne con grave ritardo mentale: tradita fiducia dei vicini

AVOLA – I carabinieri hanno arrestato un 40enne di Avola (in provincia di Siracusa) che lo scorso anno avrebbe abusato sessualmente di una minorenne, sua vicina di casa, affetta da un grave ritardo mentale.

La bambina, 12enne, secondo la ricostruzione dei carabinieri e dei magistrati della procura locale, avrebbe subito svariati abusati sessuali da parte dell’uomo, suo vicino di casa che, approfittando di volta in volta dell’assenza dei genitori e della fiducia che questi ultimi riponevano in lui, si sarebbe intrufolato in casa e violentato la ragazzina.



Per questo motivo il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Siracusa ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei suoi confronti.

A far scattare le indagini è stata una denuncia sporta ai carabinieri dai genitori della vittima che, nel frattempo, aveva raccontato tutto a mamma e papà.


Nel corso dei controlli sono stati anche sequestrati gli indumenti della 12enne sui quali, grazie all’intervento del Reparto Investigazioni Scientifiche dei carabinieri di Messina, sono state riscontrate tracce biologiche riconducibili a un rapporto sessuale avuto con l’uomo.

Immagine di repertorio

Per rimanere sempre aggiornato scarica la nostra app.