Vigili del fuoco, scatta la protesta: “Stanchi di essere maltrattati”

Vigili del fuoco, scatta la protesta: “Stanchi di essere maltrattati”

CATANIA – Questo 2018 non sembra iniziare nel migliore dei modi per i vigili del fuoco di Catania. Anzi sembra proprio che il bicchiere sia colmo; colmo al punto di dar vita ad una protesta.

Dal primo gennaio 2018 – scrive l’unione sindacale di base in un comunicato – in tutte le sedi distaccate del comando etneo (ma nel resto d’Italia non va meglio) la Mensa è stata soppressa a favore dei buoni pasto, che saranno, ovviamente, a pagherò“.

Ricordiamo che le sedi nord, sud e sommozzatori – proseguono – non hanno la possibilità di potersi scaldare le vivande, sono totalmente sprovvisti di tutto…ma tutto, tutto!

A ciò si aggiunga che, a dire del sindacato: “L’amministrazione non ha calcolato i parametri nutrizionali, le calamità improvvise, la 81/08 (normativa sulla sicurezza sul lavoro, ndr.) ecc. Ma chi se n’è frega, tanto pagano i pompieri! Sono abituati ad non avere nulla!



È proprio per questi motivi che domani mattina alle 9 prenderà vita una protesta, davanti la sede nord San Giovanni Galermo, “per dire basta, perché vogliamo rispetto, perché siamo stanchi di essere maltrattati da un’amministrazione farlocca“.

I vigili del fuoco – concludono – sono una risorsa, non un taglio da effettuare!