Vento, piogge e mareggiate: “Attila” sferza l’Italia e provoca morti e feriti

Vento, piogge e mareggiate: “Attila” sferza l’Italia e provoca morti e feriti

CATANIA – Se vi siete fatti ingannare dal cielo azzurro e dalla giornata soleggiata, probabilmente, in questo momento avete la pelle d’oca.

Le tiepide giornate dei giorni scorsi, infatti, da stamattina, hanno lasciato il posto a temperature ben più basse.




Il forte vento e le mareggiate delle ultime ore stanno creando non pochi disagi da nord a sud.

Paura alla “Middle Sea Race”, la regata partita il lo scorso 18 ottobre da Malta che prevede la circumnavigazione della Sicilia, delle Eolie, di Pantelleria e Lampedusa.


Un velista si è ferito alla testa e altri 6 sono stati recuperati in mare. La Guardia costiera ha diramato l’“allerta” per avvertire che le condizioni sono in ulteriore peggioramento.

Sono ancora da accertare le cause del crollo di una palma che, stamattina, ha ucciso una donna a Catania. Non si esclude che il vento possa aver giocato il suo ruolo.

Prima “Gonzalo”, adesso “Attila”. Se non si può parlare in senso stretto di uragani, certamente può dirsi che hanno spazzato via l’ultimo scampolo d’estate.

Commenti