Vende droga a un minorenne ma viene beccato: in carcere 32enne extracomunitario

Vende droga a un minorenne ma viene beccato: in carcere 32enne extracomunitario

Vende droga a un minorenne ma viene beccato: in carcere 32enne extracomunitario

LEONFORTE – La Squadra Mobile della Questura di Enna e il commissariato di Pubblica Sicurezza di Leonforte hanno arrestato un cittadino gambiano di 32 anni per spaccio di sostanze stupefacenti nei confronti di un minorenne.


Alcuni genitori, preoccupati e insospettiti dell’atteggiamento dei loro figli minori, si erano rivolti alla Polizia di Stato poiché erano ragionevolmente certi che i loro ragazzini facessero uso di marijuana in zone appartate e ben definite del comune di Leonforte.


Gli agenti della Squadra Mobile e del commissariato, ricevute le segnalazioni, hanno quindi provveduto a effettuare diversi appostamenti per verificare se, effettivamente, in determinate zone vi era la presenza di spacciatori. Le preoccupazioni dei genitori risultavano fondate, quando in uno dei servizi veniva notato un uomo avvicinarsi a dei ragazzi e, subito dopo, a un altro giovane con il quale scambiava qualcosa per poi allontanarsi.

A quel punto, sottoposto a controllo, il ragazzo minorenne ha ammesso subito di aver acquistato 4 dosi di marijuana da uno straniero del quale non conosceva il nome .

Lo spacciatore, nel frattempo, continuava ad essere seguito dai poliziotti, fino a quando non è entrato all’interno di un Centro per migranti di Leonforte. Bloccato, ha ammesso di aver dato la droga. Durante la perquisizione è stato trovato in possesso di altre dosi e di quasi mille euro in banconote di vario taglio, il tutto sottoposto a sequestro.

Al termine dell’attività di polizia giudiziaria, dopo le formalità di rito, l’uomo è stato arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti, reato aggravato dall’aver ceduto la droga a minori.

La procura della Repubblica del Tribunale di Enna, prontamente informata, ha disposto che venisse trasferito al carcere di Enna per l’ulteriore fase processuale.

Il giovane acquirente è stato segnalato come assuntore all’Ufficio Territoriale del Governo e dovrà seguire un programma finalizzato al non ripetere comportamenti illeciti.

Nei confronti dell’extra-comunitario è stato interrotto il programma di accoglienza in quanto aveva tenuto un comportamento irrispettoso delle regole del Centro che lo ospitava. Nonostante ciò, di notte, sé entrato all’interno della struttura senza averne titolo.